“Chiagne ancora”: il video del nuovo singolo di Ghali feat. Liberato e J Lord

Un brano d'eccezione che unisce il quartiere Baggio a Napoli, confermando l'ascesa del rapper che non ha più paura di osare

24 Giugno 2021 alle 10:06

Ad oltre un anno dall’ultima release, Ghali torna a sorpresa con il nuovo singolo "Chiagne ancora". Tutto regolare, se non fosse che per l'occasione il rapper milanese ha coinvolto niente meno che Liberato, il misterioso cantautore-rapper napoletano celebre per "Nove maggio" e una lunga serie di singoli e videoclip che ci hanno fatto innamorare del suo immaginario, sonoro quanto visivo. Ad accompagnare i due artisti c'è anche J Lord, il giovanissimo rapper classe 2004, uno dei nomi più interessanti della nuova generazione hip hop italiana.

«Questo brano nasce sul divano di casa di AVA, avevamo una strofa quasi freestyle che non sapevamo come proseguire. Quando ho chiuso gli occhi mi sono immaginato una voce: J Lord. Abbiamo lavorato il brano da grandi artisti. Sentito il ritornello mi sono immaginato subito la voce di Liberato, artista che stimo moltissimo. Mi suggestionava questo allineamento dei pianeti fra Baggio e Napoli. Questo pezzo ha avuto una genesi da laboratorio, molto artigianale e collaborativo, è sicuramente un modus operandi che utilizzerò anche in futuro» racconta Ghali.

Un progetto speciale che si distingue sia per la composizione del trio sia per struttura, sonorità e intenzioni. Nella canzone si alternano l’italiano al napoletano, il rappato a linee melodiche raffinate e anche la produzione curata da Ava, Mojobeatz e Liberato, alterna sonorità scure tipiche della trap a momenti pop di apertura e leggerezza.

Inoltre, è disponibile sul canale YouTube di Ghali anche il video del brano diretto da Argo, un pioneristico duo parigino noto per la sperimentazione di nuove tecniche di linguaggio camera. Nel videoclip potremo apprezzare per la prima volta l’iconica "G Varsity jacket" disegnata da Ghali stesso come anteprima di "United Colors of Ghali”, la capsule collection firmata dall’artista con il marchio internazionale United Colors of Benetton.

Seguici