“Fluo” di Sangiovanni: il primo ascolto

Il nuovo singolo dell'artista è nato per farci ballare (ma anche riflettere, come sempre)

7 Ottobre 2022 alle 06:14

Che la carriera di Sangiovanni fosse solo al punto di partenza era già chiaro da moltissimo tempo. “Fluo“, il suo nuovo singolo disponibile dal 7 ottobre, però ribadisce in modo inequivocabile la potenza della sua scrittura trasferita nella sua voce, che continua a essere efficace, originale e altamente comunicativa per un pubblico trasversale. In attesa delle date del 19 e 23 ottobre nei palazzetti italiani (rispettivamente al Palazzo dello Sport di Roma e la Forum di Assago vicino Milano) l'artista che da Amici, passando per Sanremo, oggi arriva con un brano tutto da cantare, freschissimo ma con una scrittura ricca di spunti di riflessione. In modo leggero, Sangio nel brano non nasconde a chi lo ascolta che il mondo spesso fa un po' schifo e che nella spregiudicatezza, anche nel buio più assoluto, si può intravedere la magia del nostro vivere, ovvero la parte più "Fluo". Il nostro ruolo, nel malessere e nell'oppressione è ricordarci che in realtà siamo liberi e che il senso di soffocamento che sentiamo ogni giorno si combatte reagendo in ogni modo possibile. “Fluo” è scritta da Sangiovanni con Davide Petrella e Stefano Tognini. La produzione è di Simon Says (Simone Privitera), firma di tantissimi brani di successo tra i quali "Ciao Ciao" de La rappresentante di lista.

Seguici