Home MusicaCanzoni“Gossip” è il nuovo singolo di Riki: il primo ascolto

“Gossip” è il nuovo singolo di Riki: il primo ascolto

Dal 9 ottobre il cantante di “Amici” torna più determinato che mai a rimanere sulla cresta dell'onda

09 Ottobre 2019 | 10:14 di Alessandro Alicandri

Il divertimento nel pop è pensare a tante cose che vanno ben oltre una canzone. Riki si è allontanato dalle scene musicali, e dall'Italia, per ricaricare le batterie e tornare più forte di prima. Da quando ha finito la sua esperienza ad “Amici” Riccardo Marcuzzo ha dimostrato in molte occasioni di essere molto più di un bel ragazzo che fa musica. Non è un caso che l'uscita di “Gossip”, il nuovo singolo disponibile dal 9 ottobre, sia frutto di un piano di comunicazione geniale.

• L'intervista di Sorrisi a Riki del 2018

Prima la pagina Instagram di Riki si è trasformata in un profilo hackerato, poi su quello stesso profilo è comparso un suo sosia che ha fatto letteralmente imbestialire i suoi fan in rivolta. Ha poi fatto appendere dei manifesti mostrandosi a petto nudo con la scritta "Rovinami", chiedendo implicitamente di scarabocchiare i cartelloni tra complimenti e commenti denigratori (che ha rispedito elegantemente al mittente).

Non contento, pochi giorni prima della pubblicazione del brano, ha mostrato un video in cui cantava un'anteprima (falsa) del suo nuovo singolo, liberamente copiato da “Soldi” di Mahmood, “Mi gente” di J Balvin e Willy William e "Cara Italia” di Ghali.

In gergo Internet, ci ha “trollato” con due effetti: attirare l'attenzione e solleticare gli istinti di chi oggi giudica la musica senza ascoltarla, facendosi cullare da fake news e facili provocazioni. 

In tutto questo oggi arriva “Gossip”, un brano dove Riki non tradisce, per scrittura e ricerca dei suoni, la sua natura pop fuori dagli schemi. Il brano parla, per immagini e con giochi di parole, di ragazze che vivono di scatti fotografici e mondanità. La descrizione di una normalissima notte in discoteca fatta di sudore e corteggiamento spinto, racconta i giovani protagonisti della modernità come fossero personaggi tragicomici di un film horror.

Il "tuttofare" Riccardo (che fa quasi tutto quello che arriva a voi, dalla grafica alle canzoni) si fa strada in un panorama affollato di continua nuova musica e altrettanti ascoltatori distratti.