“Ra Ta Ta” di Mahmood: un brano urban emozionante

Dopo l'enorme successo di "Tuta gold", l'artista torna con un'altra canzone densa di vita

14 Giugno 2024 alle 10:04

Se c'è un luogo che più di tutti, dopo la famiglia e la scuola, forgia la nostra identità è il cortile. Tanto sicuro quanto vicino ai pericoli della strada, è il luogo della prima socialità, dove si stringono amicizie indimenticabili e inimicizie che ci possono rovinare la vita. È dove ci si annoia e dove spesso si vive anche più intensamente che da adulti. "Ra ta ta" è anche il luogo dove nascono le parole di fuoco delle "bocche a mitraglia" cantate da Mahmood. Nel nuovo singolo dipinge, con immagini evocative, quell'età dove tutto e tutti sembrano (e forse sono) più grandi di noi.

Scritto da Mahmood e prodotto da Katoo e Madfingerz, il brano uscito il 14 giugno si tinge di sonorità afro che aggiungono calore al modo dell'artista di pronunicare le parole. Non tutto quello che descrive sembra reale, ma le sensazioni sì: alcune tensioni di gioventù hanno lo stesso suono di lame che si scontrano e fanno scintille al contatto: arrendersi non è un'opzione.

"Ra Ta Ta" è un brano del tutto in continuità con "Tuta gold", con il suo carico di ricordi e traumi, ricco delle tenerezze e degli spigoli che hanno caratterizzato la sua infanzia e adolescenza, periodo di vita da cui sembra attingere spesso. Si ritrova anche qui, in brano in qualche modo anomalo nel panorama delle canzoni estive, la sua capacità di parlare della propria vita in modo che tutto il pubblico possa relazionarsi.

Seguici