Home MusicaCanzoni“Senza pensieri”, il video e il testo del nuovo singolo di Fabio Rovazzi con Loredana Bertè e J-Ax

“Senza pensieri”, il video e il testo del nuovo singolo di Fabio Rovazzi con Loredana Bertè e J-Ax

In radio e in digitale dal 10 luglio, il 1° agosto è uscito anche il video che continua la storia iniziata nel 2017 con "Volare" e proseguita nel 2018 con "Faccio quello che voglio"

01 Agosto 2019 | 14:00 di Redazione Sorrisi

Ai tormentoni dell'estate 2019 si aggiunge un trio inedito: Fabio Rovazzi torna ad un anno di distanza da "Faccio quello che voglio" e chiama insieme a lui anche Loredana Bertè e J-Ax. Infatti, mercoledì 10 luglio in radio e in digitale è uscito "Senza pensieri". E il 1°agosto è uscito il video al quale hanno partecipato Paolo Bonolis, Fabio Fazio, Loredana Bertè, J-Ax, Enrico Mentana, Terence Hill, Maccio Capatonda, Karen Kokeshi, Max Biaggi, Gigi Marzullo, Sascha Burci "Anima" e Danti. 

Il singolo è scritto in collaborazione con Danti e prodotto da Merk & Kremont. Un brano dalle sonorità pop-funky, leggero e ritmato, che non a caso esce nel periodo piu’ spensierato dell’anno, quando si va in vacanza, si chiudono le scuole e la gente finalmente va in ferie.

Ma "Senza pensieri" non e’ solo questo, ancora una volta Rovazzi si diverte a stare su piani differenti, a giocare sui contrasti e sul rovescio della medaglia. Il testo, infatti, affronta tematiche importanti che richiedono impegno e attenzione da parte di ciascuno di noi …ma suggerisce anche che piuttosto che pensare ad una soluzione e’ spesso piu’ comodo e facile mettere da parte i problemi, scavallarli, non pensarci “Travolti dallo stress delirio universale, basta solo non pensare, il mondo finirà non ti devi preoccupare”. Da qui nasce il titolo del brano “Senza Pensieri” che come tutti i precedenti singoli dell’artista tra il serio e il faceto fanno riflettere su temi a lui molto cari.

L’obiettivo questa volta e’ quello di sensibilizzare su:

1. L’eccessivo consumismo. Una generazione formata da “jeunesse dorée” dove non c’è più nessuna distinzione tra il lusso e le necessità. Un mondo dove l’opulenza ha travolto il concetto di esigenza e dove il superfluo diventa indispensabile “Acquisto compulsivo - Roba che non serve la voglio per primo - Per fare il figo dovrò chiedere un fido”

2. L’utilizzo ossessivo dei social, l’artista descrive “la società del benessere” popolata da gente per cui conta esclusivamente il successo effimero, dove i valori sono la fama e la notorietà e per ottenerli è necessario pianificare i contenuti per raccogliere più follower e più popolarità “Faccio mille foto mai vestito uguale, in 15 secondi ci si può annoiare” o “L’insalatina per restare leggeri - La posto oggi ma è una foto di ieri”;

3. L’emergenza ambientale. Problema che coinvolge l’intero mondo come il surriscaldamento terrestre “Pronti con la prova costume per il riscaldamento globale” - e i rifiuti plastici nei mari - “Nuovo show spettacolare - Su un’isola di plastica in mezzo al mare”.

La storia dei video di Rovazzi

C’ERA UNA VOLTA…

Avevamo lasciato Fabio agli arresti per aver cercato di rubare i talenti di alcuni artisti. Grazie al pagamento della cauzione da parte dell’amico Flavio Briatore, Fabio lascia il carcere. Ma andiamo con ordine.

Tutto comincia nel 2017 con “Volare” featuring Gianni Morandi. Fabio in questo video comincia a inserire una vera e propria storia all’interno del video musicale. Maccio Capatonda, in punto di morte, rivela a Rovazzi che la gente lo odia per il suo successo e gli suggerisce di fare un feat con l'unica persona al mondo che non è odiabile: Gianni Morandi. E’ cosi che l’artista, con la complicità dell’amico Salvatore Esposito, per attirare l’attenzione di Morandi organizza il rapimento di sua moglie Anna. Solo alla fine si capisce che ad architettare il misfatto e’ proprio lei che, stufa di vedere il marito chiuso a casa fisso sul cellulare da vero social addicted, chiede aiuto ai ragazzi. In questo brano Rovazzi fa un’ironica riflessione sul potere e le distorsioni dei social network, in un gioco di citazioni e di ribaltamenti dei ruoli.

Nell’estate del 2018 e’ la volta del cortometraggio “Faccio quello che voglio” featuring Emma, Nek e Al Bano. Questo è il primo video di Fabio che inizia a far intendere altri capitoli successivi: a detta sua sembrerebbe il primo capitolo di una trilogia.

Capitolo 1
Rovazzi e Morandi ormai inseparabili amici si ritrovano sull’Isola di San Pietro a pescare. Dopo che Rovazzi gli confida di essere a corto di idee, Morandi fa una rivelazione choc al giovane amico “la paura di tutti gli artisti e’ quella di perdere il proprio talento e’ per questo che abbiamo costruito il caveau”. E’ qui che scatta il piano diabolico di Rovazzi che entra in banca, ruba dal caveau le boccette contenenti il talento di alcuni artisti e si ritrova coinvolto in una rocambolesca fuga dalla polizia che termina con l’arresto di Rovazzi e l’intervento di Flavio Briatore, che su cauzione lo libera dal carcere. Una storia che diverte attraverso la leggerezza, il coinvolgimento di tanti personaggi e un testo apparentemente scanzonato, ma che induce a pensare a temi importanti legati strettamente all’attualità del nostro Paese come l’illegalità praticata impunemente dai furbetti con l’obiettivo di fottere il prossimo - modello che in Italia non solo sembra ammissibile ma addirittura affascinante - e la ricerca spasmodica della notorietà a tutti i costi, il voler essere famosi anche senza nessun merito o capacità.

Estate 2019, il 10 luglio e’ uscito il quinto brano firmato da Fabio Rovazzi: “Senza Pensieri”, featuring Loredana Berte’ e J-Ax.

Capitolo 2
Il film inizia con il mattatore televisivo Paolo Bonolis che raccomanda a Fabio di stare attento perché “loro” sono sulle sue tracce “Anche se Briatore ti ha pagato la cauzione non pensare sia finita, loro ti osservano. Vogliono il controllo sui tuoi pensieri”. Rovazzi, turbato, si addormenta. Durante il sonno un braccio robotico gli risucchia i pensieri archiviandoli in una sala server. Tutti i soggetti “senza pensieri” si ritrovano in un laboratorio dove vengono studiati modi per controllare e distrarre la gente dai problemi veri. La città/laboratorio sopra le nuvole è un chiaro riferimento a Cloud City di Star Wars (dove Lando Calrissian tradisce Han Solo) anche se alcuni la associano erroneamente a Dragon Ball. Fabio, J-Ax, Max Biaggi e Karen Kokeshi fanno parte delle “cavie” all’interno di questo laboratorio. Invece Loredana Bertè, Fabio Fazio, Danti e Anima fanno parte invece dei “cattivi” che conducono esperimenti sulle cavie. Loredana quando canta il ritornello cammina in una sorta di backstage del mondo dove controlla tutti attraverso degli specchi, una sorta di “SottoSopra” di “Stranger Things”. Una storia che ancora una volta mostra la doppia anima di Rovazzi che le canta e le suona a tutti ma, con la sua consueta leggerezza, li riporta alla realta’ facendoli riflettere su tematiche a lui molto care: un mondo dove l’opulenza ha travolto il concetto di esigenza, l’estetica e la finzione hanno preso il sopravvento, l’uso smodato dei social e l’emergenza ambientale. Alla fine del video apparirà Terence Hill che nel dialogo ci farà sapere di più sul vero ruolo di Loredana, ci farà capire da quanti anni Fabio si trova all’interno del laboratorio e ci darà qualche indizio sul futuro di questa trilogia musicale.

TO BE CONTINUED…

Il testo di "Senza pensieri"

SENZA PENSIERI

Nella testa ho un buco nero
Spendo soldi per sentirmi più leggero
Nuovo show spettacolare
Su un’isola di plastica in mezzo al mare
Faccio mille foto mai vestito uguale
In 15 secondi ci si può annoiare
Non mi ricordo più che cosa devo fare
Ci sto prendendo gusto nel dimenticare

Senza problemi senza pensieri
L’insalatina per restare leggeri
Senza problemi senza pensieri
La posto oggi ma è una foto di ieri

Travolti dallo stress delirio universale
Basta solo non pensare
Il mondo finirà non ti devi preoccupare
Pronti con la prova costume per il riscaldamento globale

Oh na na na na...

Senza pensieri nessuno vuole problemi
Solo fake new e clickbaiting, baby
Laureata con 110 brava
Ma mandami foto dei piedi
che sorrido
Sotto sedativo
Acquisto compulsivo
Roba che non serve la voglio per primo
Per fare il figo dovrò chiedere un fido
Mi sa che tocca fare un altro pezzo estivo

Senza problemi senza pensieri
Come i vecchietti a esaminare i cantieri
Senza problemi senza pensieri
Abbiamo terra piatta e cieli sereni

Travolti dallo stress delirio universale
Basta solo non pensare
Il mondo finirà non ti devi preoccupare
Pronti con la prova costume per il riscaldamento globale

O na na na...

Non pensare non pensare non pensare lascia stare
Ti fa male ti fa male ti fa male
Dico sì ma non so più chi sono
La gente mi parla ma capisco solo
O na na na