Home MusicaChi entrerà nella Rock And Roll Hall Of Fame nel 2018?

Chi entrerà nella Rock And Roll Hall Of Fame nel 2018?

Radiohead, Depeche Mode, Bon Jovi e altri: ecco la lista completa dei candidati e i possibili favoriti

16 Ottobre 2017 | 14:20 di Francesco Taranto

Come ogni anno, sono stati resi noti i nomi dei 19 candidati ad entrare nella Rock And Roll Hall Of Fame il prossimo anno. Il museo si trova a Cleveland ed è stato fondato nel 1983, permettendo l'ammissione alla Hall of Fame solamente a singoli artisti, o gruppi, dopo che siano trascorsi 25 anni dal loro esordio.

Nove artisti della lista sono stati candidati quest’anno per la prima volta ed entro dicembre la lista sarà accorciata a soli cinque nomi, decisi da centinaia di giornalisti musicali, personalità dell’industria discografica e ogni membro vivente della Hall of Fame.

Anche l’opinione del pubblico è presa in considerazione, fino al 5 dicembre si può votare su rockhall.com/vote e i cinque artisti che riceveranno il maggior numero di voti accederanno a un’estrazione da cui si conosceranno i vincitori.

La cerimonia di premiazione è prevista per il 14 aprile 2018 alla Public Hall di Cleveland.

I candidati

Ecco la lista delle 19 nomination, in ordine alfabetico, con un asterisco ad indicare chi è stato candidato per la prima volta:

  • Bon Jovi
  • Kate Bush *
  • The Cars
  • Depeche Mode
  • Dire Straits *
  • Eurythmics *
  • J. Geils Band
  • Judas Priest *
  • LL Cool J
  • The MC5
  • The Meters
  • Moody Blues *
  • Radiohead *
  • Rage Against The Machine *
  • Rufus featuring Chaka Khan
  • Nina Simone *
  • Sister Rosetta Tharpe *
  • Link Wray
  • The Zombies


Chi sono i possibili favoriti?

Secondo diversi osservatori i Radiohead sono tra i favoriti e potrebbero entrare al primo colpo nella Hall of Fame. Negli ultimi vent'anni sono diventati una sorta di simbolo di continua innovazione, nella musica e nel modo di pubblicarla, sempre in cerca di qualcosa di nuovo. Proprio quest'anno si è celebrato il ventennale di «OK Computer», il loro capolavoro, mentre in dischi come «Kid A» hanno fuso in modo originale musica elettronica, krautrock, jazz e musica classica.


Gli Eurythmics, anche loro candidati per la prima volta, potrebbero farcela: non solo in quanto rappresentanti illustri della new wave anni '80, ma anche come favoriti dei discografici. Annie Lennox ha ottenuto un grande successo con la carriera solista e Dave Stewart lavora tutt'ora come compositore e produttore di livello.


I Dire Straits di Mark Knopfler non possono mancare tra i favoriti, con il loro mix di rock and roll, folk, country e persino jazz che li ha resi celebri negli anni '80. Il suono di un best-seller come «Brothers In Arms» (9 volte disco di platino in America) è ancora oggi influente, ad esempio in nuove band come i The War On Drugs.


Non sono i favoriti dei critici, ma certamente i Bon Jovi saranno tra i preferiti del pubblico, avendo venduto 130 milioni di dischi e suonato più di 2.700 concerti in 50 Paesi, per circa 34 milioni di fans. Pur essendo americani sono stati inseriti già nel 2006 nella UK Music Hall Of Fame e aspettano soltanto di entrare anche nel museo di Cleveland.


Infine i Depeche Mode potrebbero essere i classici ?outsiders?, venendo da un mondo diverso come il synth-pop, ma avendo unito i loro suoni elettronici spesso e volentieri con il rock. Album come «Violator» e «Songs Of Faith And Devotion» hanno saputo creare un mix tra la leggerezza della musica disco anni '80 e la serietà del rock e dei suoni industrial. Un brano come «Personal Jesus», poi, è stato eseguito da artisti tanto diversi quanto Johnny Cash e Marilyn Manson.