Home MusicaChi sono i Pinguini Tattici Nucleari? Dai banchi di scuola a Sanremo

Chi sono i Pinguini Tattici Nucleari? Dai banchi di scuola a Sanremo

Come sono arrivati i Pinguini Tattici Nucleari a riempire il Forum di Assago e sul palco del Festival? Secondo Riccardo Zanotti è tutto merito del caso

22 Gennaio 2020 | 15:03 di Redazione Sorrisi

Lo scorso 6 gennaio i Pinguini Tattici Nucleari sono stati annunciati da Amadeus tra i Campioni in gara a Sanremo 2020. Forse non tutti li conoscono, ma all'attivo hanno già 4 album, più di 8 milioni di views su Youtube e circa 60 milioni di streaming totali. E molti, moltissimi concerti.

Il gruppo si è formato tra i banchi di scuola a Bergamo, intorno al 2012, "per caso" ci ha raccontato Riccardo Zanotti, che si occupa della composizione dei testi e delle musiche. Il loro ultimo album, "Fuori dall'Hype" è uscito lo scorso aprile e ai palazzetti sono approdati «In maniera assolutamente aleatoria e casuale». Il caso sembra essere una costante nella loro carriera musicale, ma affrontare un tour nei palazzetti "indipendenti" non è cosa da poco. Il sold out in tempo record della data al Forum di Assago li ha colti alla sprovvista «Proprio perché non eravamo preparati abbiamo deciso di aggiungere altre date in tutta Italia a inizio marzo».

Pinguini tattici nucleari - "Irene" Live acustico

A Sanremo 2020 con "Ringo Starr"

La canzone con cui affronteranno il palco dell’Ariston si intitola “Ringo Starr”, un omaggio all’ex Beatle «Una figura epica, una metafora esistenziale» ci hanno anticipato durante lo shooting della tradizionale copertina di Tv Sorrisi e Canzoni dedicata al festival. «Ringo Starr faceva parte dei Beatles, ma nei Beatles che erano una cosa enorme, gigantesca, era la persona un po’ più in ombra. A volte nella vita tu puoi fare qualcosa di bello, una relazione fantastica in cui nulla va male, però comunque ti senti in ombra».

• Il backstage della copertina di Sorrisi di Sanremo 2020. Foto e video teaser

L'intervista dal backstage della nostra copertina dedicata al Festival