Home MusicaClementino e Pino Daniele in «Miracolo!»: le 5 cose da sapere

Clementino e Pino Daniele in «Miracolo!»: le 5 cose da sapere

Tutti i dettagli sul duetto postumo del cantautore con il rapper campano

 - Credit: © Corbis

29 Aprile 2015 | 17:33 di Alessandro Alicandri

Clementino ha pubblicato "Miracolo!" e da giorni è al numero uno delle classifiche digitali.

Il rapper più "percepito" e amato nel sud Italia ha riportato per primo il dialetto dentro le radio nazionali con "O' Vient", ha dato vita il 28 aprile a un maxi album di 28 tracce. C'è l'album standard di 14 pezzi e un altro aggiuntivo intitolato "Jam", con tutti i duetti con gli amici di sempre.

Pealtro questi "amici" sono i nomi più importanti della scena hip hop italiana e i più talentuosi di quella locale che Clemente cerca sempre di valorizzare. Un album ricco di suoni, di idee, di onestà. Tra queste si staglia "Da che parte stai?", ultimo brano realizzato da Pino Daniele prima della sua scomparsa.

1 - Rispetto per il brano

"Non ho voluto in nessun modo speculare su questa registrazione. È passato molto tempo da quando l'abbiamo chiuso e da quando abbiamo deciso di non pubblicarlo come singolo né in quel momento e nemmeno al lancio di questo album". È una delicatezza che i fan di Pino e di Clementino hanno apprezzato. Verrà però un tempo in cui sarà importante farla conoscere al grande pubblico.

2 - Dedicato a...

Il 7 gennaio Clementino pubblica sul suo canale Youtube "Dedicato a Pino Daniele", una canzone scritta di getto a pochi giorni dalla sua scomparsa. Ha un testo commovente che si chiude con una dedica: "Porterò con me i preziosi consigli che mi hai dato, terrò custodito con cura quel regalo che m'hai fatto, così le parole delle tue canzoni saranno trasmesse da generazione in generazione ancora di più. Terrò vivo il tuo ricordo nella mia musica, per sempre, promesso. Ora riposa in pace zio Pino. By: Quel disgraziato mascalzone, come mi chiamavi tu".

3 - Come si sviluppa il brano

Alcune delle parti di "Da che parte stai?" sono state scritte in Birmania durante l'esperienza di "Pechino Express" su Raidue, le cui registrazioni risalgono all'estate 2014. "Grazie a quell'esperienza ho raccolto un sacco di idee e di bagaglio umano che poi ho portato dentro l'album", ha dichiarato.

4 - Il testo e il significato

Si parla di guerra, del dramma palestinese, dei bambini costretti fin da piccoli a pensare all'idea che la vita sarà breve e ogni giorno ci si dovrà sempre difendere da un nemico. È scritta in parte in dialetto, in parte in italiano. Dietro questo racconto così attuale, c'è il desiderio di spiegare in modo più esteso il dramma di chi non può avere sogni in cui credere, con parole semplici e che riguardano tutti.

5 - C'era già l'idea di un videoclip

"Pino Daniele aveva scritto persino la sceneggiatura del video, la sua idea era quella di girare in Marocco, visto che si parla di guerra, di emigranti". Chissà che un giorno quel video si possa realizzare. Al di là della evidente notizia che riguarda questo duetto postumo, "Da che parte stai?" è un brano magico.