Home MusicaConcertiBeyoncé in concerto a Milano: look, foto e momenti migliori

Beyoncé in concerto a Milano: look, foto e momenti migliori

18 luglio 2016, The Formation World Tour fa tappa a San Siro. Gli abiti spettacolari di Givenchy, Cavalli (e altri) e i momenti da lacrime

Foto: Beyoncé, The Formation World Tour 2016  - Credit: © Splashnews

19 Luglio 2016 | 03:14 di Valentina Cesarini

Qui la recensione del concerto di Beyoncé a Milano

Quando Beyoncé chiude il concerto del 18 luglio allo Stadio San Siro di Milano, è difficile fermarsi a pensare ai momenti più belli dello show. Ogni momento, infatti, è stato l'apice: uno spettacolo studiato nei dettagli, senza sbavature, senza pause, senza difetti. Queen Bey mantiene il trono e toglie la "corona" alla rivale pop Rihanna.

Lemonade: tutta la verità su Jay-Z e sul disco

Il live si articola in "5 atti" che dovrebbero essere intervallati da pause per cambi d'abito e recupero, ma che il pubblico non percepisce perché il palco rimane - per tutta la durata del concerto - sempre attivo. A dominare lo show è la scenografia: una gigantesca struttura monolitica che a inizio concerto sembra avere solo la funzione di mega-schermo con proiezioni, ma che presto stupisce il pubblico ruotando, interagendo con Beyoncé e con le ballerine, aprendo tasche nascoste e sparando fuochi d'artificio.

Coreografie acrobatiche, abiti scintillanti, pellicce rosse e una vasca d'acqua dove chiudere lo spettacolo: tra gli elementi più intensi di questo show annoveriamo anche i cambi di costume e i giochi di luce (per una regia complessivamente perfetta, come fosse un DVD). Tra i momenti più commoventi: i ricordi di Bey da piccola, il fan club italiano che prepara una sorpresa alla cantante (coinvolgendo i fan sugli spalti con foglietti colorati) e "Love on top" cantata a cappella con l'aiuto del pubblico, che continua a cantare strofe su strofe senza interrompersi, in un crescendo di emozioni.

Gli abiti, una carrellata di capolavori

Nella gallery qui sopra, vi abbiamo presentato alcuni momenti dei concerti che nei mesi scorsi hanno scandito il Formation World Tour. L'elemento costume, che potrebbe sembrare erroneamente secondario, diventa protagonista: Beyoncé da sempre cura la propria immagine come fosse essa stessa un brand. Ogni partecipazione a eventi mondani, così come ogni esibizione live, lascia il segno nel pubblico anche per la scelta dei vestiti. Mai banali, spesso maliziosamente sgambati e volutamente aggressivi, ma anche raffinati: i costumi di scena sono uno più bello dell'altro. Tra gli stilisti coinvolti Roberto Cavalli, Balmain, Gucci, Dsquared2.

Dsquared2, la regina nera

Owns it! @beyonce #lemonade #beyonce #formationworldtour #formation #queenbey Victorian inspired total look inspired from #fw16 show collection!

Un video pubblicato da Dan and Dean Caten (@dsquared2) in data:



Balmain, un body di perle, pietre e seta

"I rock my Givenchy dress"

QUEEN B'S BRONZE ROBITICA GIVENCHY EXTRAVAGANZA @beyonce @givenchyofficial #hautecouture #love #formationworldtour #gang

Una foto pubblicata da riccardotisci17 (@riccardotisci17) in data:



Per Roberto Cavalli una domatrice

ATSUKO KUDO, latex e pelliccia rossi

Miami slayage #FormationTour #TheFormationWorldTour #Lemonade #beyonce #beyoncé

Una foto pubblicata da Beyslayy (@beyslayy) in data: