Home MusicaConcerti«Dai palazzi ai palazzetti»: è online il documentario di Ghali

«Dai palazzi ai palazzetti»: è online il documentario di Ghali

«Sarà un ricordo che mi porterò per sempre»: immagini esclusive, riflessioni e sensazioni di un tour da record

Foto: Ghali live 2018  - Credit: © Alessandro Bosio

07 Gennaio 2019 | 17:40 di Giulia Ciavarelli

«Voglio fare musica perché mi piace, non mi interessano le strategie»: è forse questo il segreto di Ghali, uno degli artisti più amati della scena italiana. C'è chi lo identifica ancora come una rivelazione, ma il rapper di origini tunisine ha dimostrato di essere ormai una solida certezza nel mondo musicale attraverso il glorioso «Ghali in tour», i concerti che lo hanno portato in giro per i palazzetti di tutta Italia.

Sono proprio i live ad essere al centro del documentario «Dai palazzi ai palazzetti»: andato in onda al termine del 2018 su Real Time, il "mini film" di quaranta minuti è ora disponibile anche in rete con la regia di Giulio Rosati.

Ghali in concerto nel 2018: «L’ultimo abbraccio ai miei fan»

Dai momenti di festa dietro le quinte alle prove sul palco, la data zero di Mantova fino alle emozioni prima di salire sul palco e i momenti personali di riflessione e raccoglimento: nel documentario, Ghali mostra il suo lato più emotivo ai fan decidendo di condividere con loro le tappe fondamentali che lo hanno portato a costruire uno spettacolo pensato e immaginato fin da piccolo. 

«Ognuno credo che sia qui per un motivo. Io ad un certo punto mi sono guardato allo specchio e ho detto: 'Io da dove arrivo? Cosa ho visto? Da che situazioni vengo? Cosa mi posso permettere e cosa non mi posso permettere? Chi sono?'» dice l'artista di «Cara Italia». E continua: «Ho accettato me stesso e ho accettato questa cosa qui. Io sono uno strumento e ogni cosa che farò dimostrerà che tutto è possibile. Il mio passato è veramente tosto, a vederlo si può pensare: 'Come fa una persona così in questa situazione a poter arrivare lì?'».