Home MusicaConcertiI-Days 2018 a Milano, le immagini più belle del festival

I-Days 2018 a Milano, le immagini più belle del festival

Grande successo per la rassegna di musica rock che si è svolta dal 21 al 24 giugno all'Area Expo di Milano. Oltre 60.000 persone per i Pearl Jam

Foto: I-Days 1: Liam Gallagher  - Credit: © Facebook ufficiale

25 Giugno 2018 | 14:00 di Giulia Ciavarelli

Una line-up con i nomi più importanti dell'attuale scena rock internazionale e un pubblico davvero numeroso: è stato un successo per gli I-Days che, dal 21 al 24 giugno, hanno inaugurato la stagione dei festival dell'estate 2018. Dopo gli ultimi due anni al Parco di Monza, quest'anno la rassegna torna a Milano e più precisamente nella grande Area Expo Experience di Rho. A salire sul palco il primo giorno della kermesse ci sono gli Slydigs e il britannico Richard Ashcroft, seguiti dall'atteso Liam Gallagher e gli headliners della giornata, i Killers.

I migliori festival estivi del 2018, in Italia

(Continua dopo la gallery).

Le immagini più belle, day by day

La seconda giornata del festival è da record: sul palco ci sono Omar Pedrini, Lany, The Last Internationale, Catfish and the Bottlemen e gli Stereophonics. «La prima volta che venimmo a Milano fu nel 1992 e cantammo questa canzone» esordisce Eddie Vedder dei Pearl Jam prima di eseguire «Release», primo di una lunga scaletta di successi. Se, pochi giorni prima, la band ha dovuto cancellare lo show londinese per problemi alle corde vocali del frontman, è andata meglio agli oltre 60.000 fan italiani (record della band nel nostro Paese) che sono riusciti ad assistere a due ore intense di uno show difficile da dimenticare.

Il 23 giugno, penultimo giorno degli I-Days, parte con il live della giovane Joan Thiele e prosegue con la musica dell'astro nascente Isaac Gracie, Ride e il dj set di Paul Kalkbrenner. Prima i Placebo sul palco, e poi Noel Gallagher con i fedelissimi High Flying Birds, che tornano nel nostro Paese dopo appena due mesi dall'ultima data al Fabrique. L'ultima giornata, con un cartellone meno corposo, prevede gli americani CRX, Wolf Alice, gli Offspring e Josh Homme e i suoi Queens of the Stone Age che chiudono una trionfale edizione 2018 degli I-Days.