Dietro al palco dello show di Gigi D’Alessio

L’artista ha trionfato in piazza del Plebiscito con i suoi concerti e in tv con "Gigi - Uno come te - L’emozione continua". E noi eravamo lì

20 Giugno 2024 alle 08:08

Abbiamo appena gustato su Rai1 il primo, trionfale concerto degli otto che Gigi D’Alessio ha fatto a piazza del Plebiscito a Napoli la settimana scorsa. Ma mentre lui si esibisce sul palco inondato dall’amore del suo pubblico, che cosa succede nel backstage? E durante le prove? Noi c’eravamo. E ve lo raccontiamo.

I concerti di Gigi a Napoli sono appuntamenti importanti per la città e per i napoletani. Il tassista che la mattina ci porta dalla stazione a piazza del Plebiscito sa già come è stata modificata la viabilità. Nei bar e nei ristoranti tutti sono informati sul grande evento in piazza. E alle 14.30, quando Gigi arriva per iniziare le prove, già i primi fan si affollano dietro le transenne. «Così poi prendiamo i posti sotto al palco e intanto ci ascoltiamo le prove anche se da qui non si vede nulla!» ride Angela, con fascia e maglietta con la faccia di Gigi stampata sopra.

Il “padrone di casa” arriva. È felice, molto concentrato. «Le prove sono per me il momento più delicato» dice. «Mi chiedo: ho fatto bene a mettere questo pezzo qui? La scaletta segue un’onda giusta? In più, i primi due concerti vengono registrati per realizzare lo show in tv. Devo allora stare attento a non snaturare l’evento della piazza perché le persone comprano il biglietto per il concerto. Poi, dopo le prove, tutto è più semplice». Ma Gigi riesce a dormire tranquillo la notte prima dell’evento? «Macché. L’ultima notte tranquilla è stata un mese fa (ride). Addirittura questi ultimi giorni li passo in albergo così mi posso concentrare e rilassare».

Finite le prove, sono ormai quasi le 7 di sera e Gigi va in camerino a riposarsi. «In camerino mi basta dell’acqua naturale e della frutta. Normalmente mangio dopo il concerto un piatto di spaghetti pomodoro e basilico, che mi conciliano il sonno. Oggi però non ho resistito e ho mangiato prima del concerto una bella pizza fritta come piace a me: ricotta, provola, pomodoro e pepe!».

Sono le 21: il concerto sta per iniziare. Gigi dà un bacio alla compagna Denise, con cui si mette in posa per la foto di Sorrisi, e si avvia sul palco. Un attimo prima di entrare bacia il crocefisso che ha al collo, si fa il segno della croce ed entra sulle note di “Non mollare mai”. Dopo tre ore di concerto partono i fuochi d’artificio e Gigi esce. Come sempre, non c’è il bis. «Non lo faccio mai perché mi sembra una presa in giro. Che senso ha lasciare fuori due canzoni, che comunque sarebbero in scaletta, per uscire e farmi richiamare poi sul palco? Preferisco cantare e dare tutto. Col mio pubblico voglio essere onesto e ricambiare l’immenso affetto che mi regala, perché con i fan mi sento sempre in debito».

Seguici