Home MusicaConcertiDua Lipa “Studio 2054”: il racconto del concerto show su Live Now

Dua Lipa “Studio 2054”: il racconto del concerto show su Live Now

Il 27 novembre, comodamente sul nostro divano, abbiamo seguito la performance dell'artista pop tra le più amate al mondo

27 Novembre 2020 | 22:44 di Alessandro Alicandri

Se ancora un anno fa, più o meno quando saliva sul palco del Festival di Sanremo, al pubblico non era ancora ben chiara la portata del fenomeno Dua Lipa, oggi non ci sono più scuse: l'artista viaggia veloce come un'astronave collezionando record su record. Non siamo qui per snocciolare numeri ma due li daremo. Questo mese su Spotify è stata la quinta artista più ascoltata al mondo e da poco è stata candidata a sei Grammy (e in passato ne ha già vinti due). Questo e molto altro è Dua Lipa.

"Studio 2054" in streaming live su Live Now (nuova piattaforma Pay Per View) è stata un'occasione unica per vederla in tutto il suo talento. In un'ora di live ha fatto qualcosa di unico e possibile grazie al suo ottimo repertorio (piccolo ma di enorme successo) e la sua speciale capacità di ipnotizzare chi la ascolta. Quello che abbiamo visto è stato un mix tra un film musicale, un concerto e un programma tv. Senza nemmeno un secondo di convenevoli ha portato più di quindici brani (alcuni eseguiti per la prima volta dal vivo) ballando e cantando al fianco di prestigiosi ospiti, alcuni dei quali in presenza: FKA Twigs, Angele, Miley Cyrus, Kylie Minogue, Tainy, J Balvin e Elton John (che ha suonato al piano "Rocket man")

L'ambientazione è stata soprattutto quella della discoteca anni 80, tutta neon e fumo denso. Con un corpo di ballo spettacolare e uno staff di pregio, ha dato vita a uno spettacolo da sogno senza interruzioni. Molto suonato come nello stile dell'artista, "Studio 2054" su Live Now ha mantenuto il senso di tensione emotiva tipico del live da palco approffittando anche dei vantaggi visivi della tv, calandoci quindi molto bene nell'atmosfera da club con scelte registiche in linea con lo stile della prima MTV, il tutto senza atteggiamenti nostalgici o stucchevoli, risultato per assurdo modernissima. È stato un piacevole salto nel tempo quindi, un bel manifesto pop e un concentrato di buona musica. Brava.


La scaletta

Future nostalgia
Levitating
Pretty please
Break my heart
Why don't you love me (con FKA Twigs)
Physical
Club Disco
Cool
New rules
Prisoner (con Miley Cyrus in video)
Un dia (One Day)
Fever (Con Angele in studio)
One Kiss 
Real groove (con Kylie Minogue in studio)
Electricity
Rocket man (eseguita da Elton John)
Hallucinate
Don't start now