Home MusicaConcertiIl Volo tribute to Ennio Morricone: «La musica ripartirà da qui»

Il Volo tribute to Ennio Morricone: «La musica ripartirà da qui»

Il 5 giugno 2021 a Roma il trio di pop lirico presenta un grande evento sullo scenario della Basilica di San Pietro

28 Ottobre 2020 | 12:47 di Alessandro Alicandri

Il 5 giugno 2021 a Roma Il Volo celebra il compositore Ennio Morricone in un grande concerto gratuito che si terrà in Piazza Pio XII a Roma. La Basilica di San Pietro sarà alle spalle, creando un contesto unico per un live che darà un messaggio di speranza alla musica. Sarà magari l'inizio di in un futuro nuovo, rispetto a quello che stiamo vivendo a causa dell'emergenza sanitaria, per il pubblico e per gli addetti ai lavori.

Il grande concerto sarà preceduto da un album intitolato "Il Volo tribute to Ennio Morricone" nel quale i ragazzi ripercorreranno le opere del maestro (già cantate, con qualche nuovo testo di brani senza parti cantate che verrà approvato dalla famiglia di Ennio Morricone). È il primo step per quello che in futuro potrebbe diventare un tour in tutta Italia. L'ideatore dell'evento è Thomass Errera e il progetto è seguito dal loro manager Michele Torpedine, prodotto da Friends & Partners e MT Opera & Blues.

Nel frattempo i ragazzi, in una conferenza stampa con la sindaca di Roma Virginia Raggi, raccontano i dettagli dell'iniziativa.

Le dichiarazioni

Virginia Raggi: «In questo momento storico, è assolutamente indispensabile pensare al futuro, puntando ai grandi eventi e alle possibilità che questa città è capace di offrire. Lo faremo con degli artisti di calibro internazionale, sarà un investimento e un lavoro sul turismo e sulla cultura che devono ripartire. Sarà un evento di grande livello e uno dei tanti appuntamenti che ci saranno a Roma la prossima estate. Abbiamo bisogno, nonostante tutto, di appuntamenti fissi che ci aiutino a superare questo momento così difficile».

Piero Barone: «L'annuncio di questo evento vuole essere anche un messaggio di speranza a tutti gli addetti ai lavori della musica, invisibili ma che noi conosciamo moto bene, perché il messaggio "andrà tutto bene" non sia solo di parole, ma di fatti».

Gianluca Ginoble: «Noi abbiamo conosciuto Ennio Morricone quando avevamo 14/15 anni... è senza dubbio il più grande compositore del 900 e con questo progetto siamo sempre convinti di voler portare ieri come oggi il patrimonio culturale italiano della musica nel mondo. Lo facevamo allora come lo faremo oggi: eravamo bambini sicuramente diversi dagli altri, anomali, ma con una missione, che è quella di portare la musica “eterna” su un grande palco, con una grande orchestra e un coro. Siamo in trattativa con l'Orchestra Roma Sinfonietta che tanto ha lavorato con Morricone per suonare con loro”.

Ignazio Boschetto: «Al di là di questo progetto stiamo lavorando con Shade, Fedez, Ermal Meta e altri a un progetto a sostegno delle maestranze in difficoltà. È presto per dirlo ma stiamo lavorando assieme per fare qualcosa che sia utile. È importante che noi giovani proviamo a dare a modo nostro un esempio, come quello di indossare una mascherina e rispettare il distanziamento anche se siamo molto giovani».

Ferdinanzo Salzano di Friends & Partners racconta che una grande tv generalista trasmetterà la diretta dell'evento, che saranno presenti ospiti "data la capacità di grande empatia che i ragazzi hanno con i loro colleghi" e che a questo maxi evento seguirà un tour dedicato proprio al tributo a Ennio Morricone quando le condizioni lo permetteranno.

Il video della conferenza integrale