Home MusicaConcertiLorenzo negli Stadi: respira questa libertà – Le nuove foto

Lorenzo negli Stadi: respira questa libertà – Le nuove foto

Gli scatti sul palco e backtage del suo tour, attraverso le foto di Michele "Maikid" Lugaresi

Foto: Lorenzo Negli Stadi 2015  - Credit: © Michele "Maikid" Lugaresi

07 Luglio 2015 | 14:51 di Alessandro Alicandri

Avete mai provato a bere uno di quei frullati estivi che pare facciano molto bene alla pelle? Non è ancora dimostrato scientificamente che il tour «Lorenzo negli Stadi» abbia caratteristiche rigeneranti e anti-età, ma di una cosa siamo certi: è salutare per lo spirito e per il cuore. 

Il suo mix di ingredienti sfiora il Guinness dei primati: tutto, su quel palco a forma di maxi-fulmine, è spinto al limite perché lo show vi faccia scatenare, vibrare, alzare dalla sedia. In una scaletta di oltre 30 pezzi ci sono brani estratti dal suo ultimo album "Lorenzo 2015 CC." e tutte le canzoni più divertenti, colorate e anche romantiche del suo repertorio, come piace a noi.

Un mini-film di 7 minuti ci introduce nel cuore del live: in un'ambientazione futuristica, Jovanotti in versione cameriere lascia il suo lavoro per tornare nella nostra epoca e riportare la sua musica. Il canale di comunicazione con il nostro presente è Ornella Muti. "Lei è la più bella di tutte" ha spiegato Lorenzo. "Ero al telefono con Francesca (sua moglie, ndr) e le ho chiesto quale poteva essere il nome di una persona che potesse rappresentare al meglio la bellezza nel futuro. Mi ha risposto Ornella Muti e non potevo che essere d'accordo".

Giusto il tempo di ascoltare "Penso Positivo" e sul mega schermo appare Fiorello, vestito da presentatore di boxe: Rosario chiama in campo il suo peso massimo preferito, che è proprio Jovanotti. Tra citazioni western, dei fumetti e legate al mondo degli astronauti, si torna sulla Terra con un'altra citazione televisiva: "L'Eredità".

"Sono un fan sfegatato del gioco della Ghigliottina. Diciamo che ne indovino tre su quattro" racconta Lorenzo sorridendo. "Visto che è un gioco molto popolare, ho pensato di chiedere a Carlo Conti di comparire nel mio live: il giorno dell'ultima puntata di L'eredita, Saturnino è andato a Roma e così abbiamo girato l'introduzione al brano Serenata Rap".

Per "costruire" lo show ci è voluto più di un anno, e non a caso è considerato il più spettacolare della carriera di Jovanotti: "Quando si fanno le prove, lo stadio è vuoto e non ti puoi rendere conto di come verrà recepito" spiega Lorenzo. "Tu puoi fare anche la tua ricetta, la tua molecola, ma è il pubblico che la assume ed è l'unico reagente per capire se quello che sognavi potrà diventare realtà".

A conti fatti, il concerto di Jovanotti è proprio come un fresco frullato d'estate: vorresti che non finisse mai.

Le prossime date del "Lorenzo negli Stadi" sono fissate per l'8 luglio a Bologna , il 12 a Roma, il 18 a Messina, il 22 a Pescara, il 26 a Napoli, il 30 a Bari. È arrivato anche l'annuncio delle date autunno/invernali nei palazzetti: 19 novembre a Rimini, 27 e 28 novembre Assago (Mi), 2 e 3 dicembre a Torino, 21 dicembre a Casalecchio di Reno (Bo), 27 e 28 dicembre a Roma.