Home MusicaConcertiMegaraduno di Alessandra Amoroso: ecco cosa è successo

Megaraduno di Alessandra Amoroso: ecco cosa è successo

Il 20 luglio a Cinecittà World, la cantante chiude un ciclo di carriera. Vediamo le foto e i fatti della giornata nel parco divertimenti di Roma

21 Luglio 2019 | 12:59 di Alessandro Alicandri

Ci spostiamo solo per qualche minuto a Barletta. Proprio ieri Jovanotti ha ospitato per il Jova Beach Party i Boomdabash che si sono esibiti nel loro “Mambo Salentino”. Cercate il video da qualche parte: il ritornello cantato da Alessandra Amoroso viene ricantato a squarciagola in ogni singola parola da decine di migliaia di persone impazzite per quel brano, persone che sono fan di Jovanotti e che hanno trovato in questo pezzo, uno dei loro preferiti dell'estate.

È così che ci saluta, almeno per un po', Alessandra Amoroso, che da tempo cerca un momento di pausa e lo fa in grande stile: con un megaraduno pubblico al Cinecittà World di Roma. 

La gratitudine di Alessandra verso i suoi fan non è di certo un mistero, ma questa volta la sorpresa è stata enorme. I partecipanti al raduno si sono ritrovati l'intero parco divertimenti a loro disposizione (quindi senza clienti se non i fan), con tutte le attrazioni aperte e ogni zona dedicata a un album di Alessandra. Sparsi per il parco, una collezione di foto (attenzione) scattate dai fan. I partecipanti hanno ricevuto dei gadget (tra i quali un album di figurine dedicato ad Alessandra) e hanno passato l'intera giornata circondati da ambienti colorati allestiti in "stile Amoroso", specchi con i titoli delle loro canzoni per dei selfie, animazione e attività di fitness in acqua e all'aria aperta. Insomma: una giornata di puro divertimento.

Alessandra non si è sottratta, come sempre, all'affetto dei suoi fan. Ha girato l'intero parco durante tutta la giornata condividendo le attrazioni (i dj set, le giostre stesse) con la sua gente. La sera, con due ore di concerto (con la scaletta del 10 tour e piccole modifiche) e fuochi d'artificio sul finale, ha chiuso la giornata con l'unica cosa che conta: la musica di Ale e l'unione che in questo lungo arco di tempo, ha creato con le persone, fuori e dentro la fan base. 

Un po' di nostalgia ha colpito tutti in realtà. Sanno che Alessandra nei prossimi mesi si dedicherà in modo più forte alla sua vita privata e meno a quella della musica e della carriera. Una pausa meritata che però non deve lasciare l'amaro in bocca a chi la segue da sempre e con così tanta attenzione: ai cantanti, agli artisti in generale a tutti noi in realtà serve un momento per respirare aria nuova, per trovare nella diversità un cambiamento che ci faccia crescere. Solo così (e bisogna accettarlo) si può tornare più forti di prima.