Home MusicaConcertiPharrell Williams, tre volte “Freedom” durante il live a Milano

Pharrell Williams, tre volte “Freedom” durante il live a Milano

Il 12 luglio 2016 è l’unica data in Italia del produttore americano: il racconto e le emozioni della serata, con un importante inno alla libertà

Foto: Pharrell Williams live all'Assago Summer Arena Milano - 12 luglio 2016  - Credit: © Splashnews

13 Luglio 2016 | 11:00 di Giulia Ciavarelli

Non è facile individuare quale sia la reale bellezza di un artista, alcune volte risiede nella capacità interpretativa, nei testi di forte impatto o nelle sonorità magnetiche. Nel caso di Pharrell Williams, uno dei produttori musicali più influenti al mondo, non è scontato affermare che lo abbiamo scoperto un grande dispensatore di emozioni e portatore di fresca energia positiva.

Dopo aver preso parte alla serata degli Mtv Ema del 2015, l'artista ritorna a Milano per una sola data: il 12 luglio sceglie la cornice estiva della Summer Arena, adiacente al Forum di Assago, e porta in scena una sperimentazione inaspettata che non risulta omogenea ma volta a mostrare le varie sfaccettature del suo talento. Fa divertire, riflettere e ballare.

Nella sua carriera, pubblica due album, vende più di 100 milioni di dischi, conquista dieci Grammy e contribuisce al successo di numerosi artisti internazionali come Madonna, Justin Timberlake, Ed Sheeran e Miley Cyrus. Non meno importante, la qualità di fabbricare hit che rivoluzionano le classifiche mondiali: da «Blurred Lines» a «Get Lucky» con i Daft Punk e l'inno positivo «Happy». E proprio dal suo presente di trionfi che il pubblico desidera ascoltare dal vivo il ?re del pop?, le aspettative sono alte. Che importa se non c'è il sold out e gli spalti non sono gremiti, quello che conta davvero è ben altro.

 

Un video pubblicato da ? Giulia ? (@giuliaciavarell) in data:

Nella sua semplicità, il palco si evolve tra le luci colorate, immagini di paesaggi e forme psichedeliche che vengono proiettate, a ritmo di musica, sul grande schermo centrale. È accompagnato da due coriste, quattro ballerine e una band di alto livello che flirta con la musica senza mai sbagliare. Pharrell, lo sappiamo, è amante della moda e creatore di una sua linea di abbigliamento: sul palco dell'Arena, abbandona il cappello da cow-boy e adotta uno stile casual, sempre ispirato alla sua stravagante creatività.

Rischia e parte lentamente con «Love Yourself to Dance», prosegue con «Frontin» e una serie di brani tratti dal secondo (e fortunato) album «It Girl». Dopo l'iniziale incertezza, l'artista inizia a familiarizzare con il pubblico e padroneggiare meglio il palco. Lo spettacolo è diviso in tre atti, senza pause né incertezze: dopo un primo medley e uno spazio riservato alle ballerine, il ritorno al passato è con i N.E.R.D. Al centro dello show, ci sono le canzoni del gruppo: da «Anti Matter» a «Lapdance» e la scatenata «She Wants to Move». Se le voci sul possibile ritorno musicale si fanno sempre più insistenti, l'affiatamento tra i tre artisti è innegabile.

Una miscela fluida di rap, r'n'b e sapienti incursioni di elettronica, con la parte finale riservata alle hit squisitamente pop: ritmo incalzante e deciso, si susseguono «Blurred Lines», il gioiello discografico «Get Lucky» e il trionfo di «Happy» con tanti bambini sul palco. «Fate un applauso al futuro italiano, loro possono cambiare il mondo» afferma Pharrell; un lungo abbraccio ad uno di loro ci fa davvero emozionare.

«Non dovete avere paura», è la frase che anticipa una canzone importante: con la mano sul cuore e una visibile commozione, Pharrell esegue (a sorpresa) una bella tripletta di «Freedom». Termina il concerto parlando della questione razziale che sta stravolgendo l'America e saluta i fan con un lungo e sentito inchino. Oltre ogni aspettativa, Pharrell ha conquistato un posto speciale nel cuore della gente.


Thank you Milan. I will always remember performing Freedom with you tonight

Una foto pubblicata da Pharrell Williams (@pharrell) in data:

LA SCALETTA

Lose Yourself to Dance
Frontin
Hunter
Marilyn Monroe
Come Get It Bae
Brand New

MEDLEY: Can I Have It Like That / Grindin / Nothin / Move that Dope / Alright/ Hot In Here / Just Wanna Love You / Pass the Courvoisier

N.E.R.D: Anti Matter / Everyone Nose / Provider / Bobby James / Run to the Sun / Brain / Rockstar / Lapdance / She Wants to Move

Medley: Spark the Fire / MilkShake / WTF / Hollaback Girl

It Girl
Gust of Wind
Beautiful
Drop it Like It's Hot
Blurred Lines
Get Lucky

Happy
Freedom (x3)