Home MusicaConcertiPomigliano Jazz Festival porta la musica sulla cima del Vesuvio

Pomigliano Jazz Festival porta la musica sulla cima del Vesuvio

Parte oggi il festival arrivato alla XX edizione. In programma oltre al concerto sul vulcano anche l’unica data italiana di Steve Coleman

Foto: Goran Bregovic  - Credit: © SplashNews

29 Agosto 2015 | 21:17 di Daniele Ceccherini

La ventesima edizione del Pomigliano Jazz Festival porterà la sua musica in giro per i paesi vesuviani, ma anche sulla cima del vulcano, bissando l’iniziativa dello scorso anno.

Protagonisti della serata (“Sarau sul Vesuvio”) sull’orlo del vulcano saranno la cantante Maria Pia De Vito, il trombettista Enrico Rava e il chitarrista Roberto Taufic, che domani, domenica 30 agosto, suoneranno a 1.300 metri di quota un repertorio basato su motivi della tradizione napoletana e brasiliana, con il gusto dell'improvvisazione tipico della musica afroamericana.   

L’inaugurazione è però stasera, sabato 29 agosto, con Bobo Stenson in trio con Anders Jormin e Jon Fält al Palazzo Mediceo di Ottaviano.

Seguiranno quindi altri dodici concerti (di cui otto a ingresso gratuito), tra cui, mercoledì 2 settembre, alle Basiliche Paleocristiane di Cimitile, l’unica data italiana di Steve Coleman & Five Elements, ovvero il bassista Anthony Tidd, il fenomenale batterista Sean Rickman, il trombettista Jonathan Finlayson e il chitarrista Miles Okazaki.

In cartellone anche Enrico Pieranunzi e Gabriele Mirabassi, Marco Zurzolo, James Senese (sarà ospite della ONJ - Orchestra Napoletana di Jazz). Mentre a chiudere la rassegna sarà, domenica 13 settembre nell’anfiteatro romano di Avella, Goran Bregovic con la sua “Wedding and Funeral Orchestra”.