Home MusicaConcertiSpringsteen al Circo Massimo: trionfa il rock

Springsteen al Circo Massimo: trionfa il rock

Dopo Milano 66mila persone lo accolgono nell’arena di Roma

Foto: Bruce Springsteen  - Credit: © Getty Images

17 Luglio 2016 | 12:24 di Angelo De Marinis


Una notte magica quel del 16 Luglio per i 66mila fan di Bruce Springsteen arrivati a Roma ad accogliere il loro eroe che non li ha delusi con un concerto di quattro ore tra omaggi a Morricone e dediche alla città eterna: ?Bello essere nella città più bella del mondo. Roma daje".

Il cantante ha saputo giocare con la gente, la sua gente, stabilendo un contatto che solo pochi artisti riescono a creare. In breve: è stato in grado emozionare un pubblico che già sapeva non sarebbe stato deluso.

Inizia a sorpresa con New York city serenade, insieme all'orchestra Roma Sinfonietta e poi avanti con Badlands, canzone che scatena l'inferno tra i gladiatori. Il Boss sceglie pezzi che rappresentano un inno alla vita, alla felicità ma anche alla ricerca di sé stessi: da Ties that bind a Promised land, da Sherry darling a The River fino ad arrivare a Drive all night.

La creatività e la passione si oppongono ai giorni di terrore che stiamo vivendo, infatti Springsteen dedica il concerto anche ai francesi dopo i fatti avvenuti a Nizza. Non a caso, la città di Roma era stata opportunamente blindata con metal detector, unità specializzate antiterrorismo, cinofili, artificieri e agenti in borghese per proteggere i fan. Ma tutto è andato liscio, a dimostrare che musica e gioia, alla fine, vicono sempre.