Home MusicaConcertiVasco Rossi è tornato: trionfo per la data zero a Lignano

Vasco Rossi è tornato: trionfo per la data zero a Lignano

È ufficialmente partito il Live Kom 016 che farà tappa per quattro serate a Roma. Annunciato un nuovo cofanetto “definitivo” per il prossimo autunno. Le immagini dello show

Foto: Vasco allo stadio di Lignano Sabbiadoro  - Credit: © SplashNews

20 Giugno 2016 | 18:38 di Lorenzo Di Palma

Giubbino di pelle nera con mille borchie, cappellino d'ordinanza e alla spalle una band sempre più rocciosa ed ?heavy?: Vasco Rossi è tornato, per la gioia degli oltre 20mila che dal primo pomeriggio si sono messi in coda per essere presenti alla data ?zero? del Live Kom '016 allo stadio di Lignano Sabbiadoro.

?Il nemico non è l'odio, ma la paura. Non dovete aver paura, non dobbiamo aver paura?, è il messaggio che Vasco rivolge al suo pubblico a fine concerto. ?È una frase di Gandhi?, spiega, ?mi sembra adatta per il momento che stiamo vivendo: non è che non si ha paura, ma il punto è che non dobbiamo averne. E l'odio lo superi non avendo paura. Non c'è coraggio a sparare a della gente in un bar, è da vigliacchi, ma non dobbiamo cambiare le nostre abitudini. Libertà, diritti acquisiti, conquiste sociali e civili non possono essere messe in discussione. Bisogna difenderle, anche morendo. La vita non è a tutti i costi, non è garantita. E il terrorismo fa meno morti degli incidenti stradali. Si muore in modi ben peggiori, che non fanno notizia?.

E ai più giovani dice ancora: ?Non dovete aver paura, anche con la crisi economica, tenete duro, realizzate i vostri sogni. Ce la farete. Anche io pensavo di non farcela, e invece...?.

Prima c'erano state però due ore e mezza di rock per 33 canzoni, compresi due medley, del concerto chiuso con il triplo bis di tre pezzi ?storici? come ?Siamo solo noi?, ?Vita spericolata? e, naturalmente ?Albachiara?.

Il concerto era iniziato però con un brano del 1993 ?Lo show? a cui erano seguite ?Gli spari sopra?, il ?Manifesto futurista?, ?C'è chi dice no?, il ?Blues della chitarra sola?, il medley acustico con le bellissime ?Una canzone per te? e ?Dormi dormi?, fino a pezzi dell'ultimo album (?Sono Innocente?) come ?Accidenti come sei bella?, mai eseguita prima dal vivo.

Con lui sul palco una band collaudatissima formata da Stef Burns e Vince Pàstano alle chitarre, Claudio ?Gallo? Golinelli al basso, Andrea Innesto al sax, Alberto Rocchetti alle tastiere, Frank Nemola alla tromba, Clara Moroni ai cori e il biondo Will Hunt alla batteria.

Il Live Kom 016 (una produzione da 3,5 milioni di euro e da 1,2 milioni di spettatori in tre edizioni) si sposta da mercoledì 22 giugno, all'Olimpico di Roma per quattro concerti da record a cui sono attesi oltre 200mila spettatori.

A fine concerto Vasco ha anche annunciato ai giornalisti presenti un cofanetto con la raccolta ?definitiva? del meglio della sua produzione con una settantina di brani e quattro inediti.

E la sua partecipazione al ?Modena Park?, un mega evento in programma il 1 luglio dell'anno prossimo per celebrare i 40 anni dal primo disco, oltre che il progetto di un tour acustico - basso, chitarra e voce - nei teatri ?per sentire le canzoni così come le ho scritte?. 

Bentornato Komandante!

La scaletta del concerto di Lignano

Lo show

Lo vedi

Deviazioni

L'uomo più semplice

Come vorrei

Accidenti come sei bella

Un gran bel film

Sono innocente

Guai

Il blues della chitarra sola

Manifesto futurista della nuova umanità

Interludio

Anima fragile

Gli spari sopra

Medley: Delusa, T'immagini, Mi piaci perché, Gioca con me

C'è chi dice no

Medley: Nessun pericolo? Per te, Una canzone per te, Dormi, dormi, L'una per te, La noia

Quante volte

? Stupendo

Sballi ravvicinati del terzo tipo

Rewind

Siamo soli

Vivere non è facile

Ormai è tardi

Sally

Siamo solo noi

 

Vita spericolata

Canzone

Albachiara