Home MusicaI-Days 2016: il racconto del festival nei vostri tweet e video

I-Days 2016: il racconto del festival nei vostri tweet e video

Sigur Ros, Paul Kalkbrenner, Biffy Clyro accendono i motori in una festa di musica e pubblico all'Autodromo di Monza

Foto: Sigur Ros  - Credit: © Elena Di Vincenzo

11 Luglio 2016 | 13:26 di Vanni Paleari

Curve e tornanti di emozioni musicali a Monza per l’I-Days Festival 2016. Un festival ben organizzato che si avvicina molto agli sfarzi di alcuni fratelli maggiori europei. Una line-up variegata che ha accontentato i palati musicali di tutti. La carica di Paul Kalkbrenner, l’introspezione colta dei Sigur Ros e la freschezza dei Biffy Clyro hanno fatto da linee guida a una tre giorni che non si ferma agli headliner.

Musicalmente, tra l’Ascari e la Parabolica, si sono viste interessanti novità (Pubblic Acces T.v. in chiusura su tutti), fresche conferme (Jake Bugg nel suo intimo show del venerdì sera) e costanti certezze (come Stereophonics e Suede). Il tutto condito da una location spettacolare, perfetta per una kermesse di questo calibro, con quattro palchi e tanto spazio per street food e birra, e da un’organizzazione che non ha lasciato nulla al caso.

Il punto forte, però, dell’I-Days è stato sicuramente un pubblico entusiasta, colorato e divertito. Ed è proprio con i tweet e i video dei tanti presenti a Monza tra l'8 e il 10 luglio, che abbiamo deciso di raccontarvi questa tre giorni di live al Parco di Monza.