“Diavolo in R.E”: la grande festa di Zucchero alla RCF Arena

«Torno a suonare nella mia terra!» ci dice l’artista, il 9 e 10 giugno celebrerà i 40 anni di carriera a Reggio Emilia

21 Novembre 2022 alle 14:34

A Reggio Emilia, più precisamente all’RCF Arena, nella nuova struttura creata e pensata per accogliere gli eventi musicali, ci viene incontro Zucchero “Sugar” Fornaciari. L'occasione è speciale: reduce da un lungo tour americano, l'artista annuncia il suo ritorno live in Italia con “Diavolo in R.E”, la grande festa per festeggiare i suoi 40 anni di carriera che si svolgerà il 9 e 10 giugno 2023 a Reggio Emilia. «Lo chiamo il concerto dell’amore, tornare nella mia terra d'origine ha un grande valore per me» esordisce l’artista mentre, emozionato, guarda l’arena in cui sono attese 70mila persone.

La più grande arena d’Europa (con posti a sedere) sarà lo scenario ideale per accogliere i fan di Sugar: «Sono onorato che abbiano pensato a me perché è da tanto che volevo tornare qui! Ricordo solo un concerto agli inizi della mia carriera, era il 1987, ma in una location più intima e raccolta» prosegue. «A 11 anni i miei genitori mi hanno portato via da qui, mi hanno fatto soffrire e forse non l’ho mai elaborata del tutto. C’è un attaccamento viscerale, ho quasi paura a tornare: voglio salvaguardare i ricordi di quando ero ragazzo, ora sarà tutto cambiato» spiega Zucchero raccontando il legame con Reggio Emilia, la sua terra d’origine.

Di quello che accadrà sul palco sappiamo ancora poco, ma sicuramente non mancheranno gli ospiti: «Quando faccio una festa mi piace invitare gli artisti che amo e che sono in sintonia con la mia musica, ci lavorerò più in là» ci dice. Durante le due serate, la RCF Arena verrà allestita in modo speciale: ci saranno mostre fotografiche e memorabilia, attività legate al mondo e alla storia di Sugar e al suo rapporto con tutte le nazioni che ha toccato con i suoi live in 40 anni di carriera.

Tra un concerto e l’altro, Zucchero guarda anche le nuove generazioni: «Alcuni di loro vengono dalla strada, da esperienze dure e hanno bisogno di questo riscatto. Esprimono il loro disagio e la loro emarginazione, però ho notato che appena hanno successo, i testi diventano immediatamente più pop» commenta.

Durante l’incontro, l’artista si è soffermato sulla situazione politica italiana: «Non so se mi fa paura, vado avanti lo stesso e il popolo ha deciso così. Ai tempi miei e di Guccini qualcuno avrebbe protestato, oggi non si ha voglia di reagire con rivoluzioni pacifiche. Tutti si accontentano e sono un po’ disilluso. Vorrei ci fosse una reazione».

Tornando alla musica, nessun nuovo progetto discografico all’orizzonte: «Ho terminato il tour in America tre settimane fa, devo recuperare ancora le date che avevamo in vendita prima della pandemia, saranno altri quaranta concerti in giro. Non riesco a far uscire un disco nuovo, ma mi inventerò qualcosa a inizio anno, forse un singolo».

E Sanremo? «La nuova direzione non mi vuole più, nemmeno come cantante in gara! Ora sarà all’insegna dell’influencer e mirato per fare audience» conclude Zucchero.

I biglietti per i due live show, prodotti da Friends & Partners, sono disponibili in prevendita su Ticketone.it, Ticketmaster.it e nei punti di vendita abituali.

Seguici