Home MusicaDischi in uscitaAlessio Bernabei: il primo album, tutte le novità

Alessio Bernabei: il primo album, tutte le novità

Dall'8 aprile nei negozi "Noi siamo infinito", l'esordio solista del cantante concorrente di "Amici"

Foto: Alessio Bernabei  - Credit: © PIGI CIPELLI 2016

05 Aprile 2016 | 18:28 di Alessandro Alicandri

Dall'8 aprile 2016 è finalmente nei negozi l'album "Noi siamo infinito" di Alessio Bernabei. Siamo qui alla presentazione stampa con Alessio e siamo in grado di presentarvi tutte le novità sul progetto! Siete pronti? L'album conta 12 brani e la produzione artistica è di Fausto Cogliati, che ha curato anche gli arrangiamenti e la registrazione.

Cogliati ha realizzato alcune delle produzioni di maggior successo degli ultimi anni, lavorando con Rocco Hunt, Francesca Michielin, J-Ax, Fedez, Club Dogo. Nell'album troverete due brani scritti completamente (musica e testo) da Alessio, la versione acustica di "Noi siamo infinito" e la cover, presentata a Sanremo 2016 con Benji & Fede, di "A mano a mano". 

La canzone "L'amore cos'è" invece nasce in inglese e l'adattamento in italiano è del rapper Fred De Palma: ha richiesto un intero giorno di registrazione, "perché con quel brano e in generale nell'album ho sperimentato colori e suoni che prima non avevo mai esplorato" racconta Alessio. Le sonorità dell'album si distaccano in parte dalla produzione precedente con i Dear Jack, cercando una strada che spazia, oltre al pop e al rock, in territori come l'elettronica e una semplicità dell'approccio acustico. 

Durante la conferenza abbiamo ascoltato alcuni brani: il primo è "Io e te = La soluzione". Si sente fin da subito una voce molto diversa da quella che abbiamo ascoltato finora, nell'intensità dell'interpretazione soprattutto. Poi ascoltiamo "Fra le nuvole", una delle canzone scritte del tutto da Alessio. È una ballad delicatissima che nasce dalla fine di una storia d'amore durata per un anno e mezzo. "Una storia che vivevamo per lo più nelle camere d'albergo, come dico nel brano". 

I crediti dell'album

Noi siamo infinito (D.Faini, I. Amatucci, R. Casalino, Fausto Cogliati)
Mondo Piccolo (Alessio Bernabei, F. Cogliati, M.Baroni)
Io e te = La soluzione (D. Simonetta, P. Romitelli)
L'amore cos'è (P. E. Foster, S. Gray, P. Aiden) - Adattamento di Fred De Palma
La tua pelle bianca senza nei (D. Faini, D. Incicco)
Scordare noi (D. Faini, D.Incicco)
Obbligo o verità (Alessio Bernabei)
Due giganti (D. Faini, F. Martorelli, A. Filippelli)
Nell'istante di un addio (M. Pelan, F. De Martino, G. Anania)
Fra le nuvole (A. Bernabei)
Noi siamo infinito (Versione acustica)
A mano a mano feat. Benji & Fede (cover di Riccardo Cocciante)

Le dichiarazioni

- "Sì, è vero, sono nato da una band punk-rock, prima dei Dear Jack. Ma con il tempo ho scoperto che la musica va scoperta a 360 gradi. Ho scoperto poi la musica italiana, ma anche l'amore per le sonorità internazionali".

- "Per la prima volta ho partecipato alla creazione dell'album, da un suono di batteria a quello di una chitarra, sento questo album proprio mio. È un album di Alessio Bernabei, la persona che sono. Ci ho messo il mio cuore".

Fausto Cogliati: "Certe fasi del suo lavoro in passato avvenivano in maniera piuttosto strana. Arrivava in studio, cantava il brano e tutto finiva lì. Siamo così partiti dai brani confrontandoci fino alla scelta di uno stile più vicina al mio lavoro. Abbiamo fatto questo album mentre io cantavo in piedi di fianco a lui".

- "Nei miei album passati c'era una freddezza nel modo di cantare. Qui si sente il mio calore".

- "Molte persone pensano che fare il cantante sia un lavoro figo in cui ti diverti, invece poi mi rendo conto che il mio lavoro è come un incontro di pugilato. Ti consuma tanta energia, è tosto come gli altri".

- "Vorrei scrivere un album totalmente mio, prima o poi. Non ho avuto molto tempo in questo periodo di vita per dedicarmi alla scrittura di brani, ma mi sono affidato a grandi autori. Voglio essere sempre di più un cantautore".

- "Le canzoni più importanti del mio passato, anche con i Dear Jack, le riproporrò volentieri nei concerti". 

- "Sono stato il creatore dei Dear Jack e la formazione finale è quella arrivata poi a Amici, forse è questo che ci ha portato a dei problemi successivi. Mi sono accorto che non stavo bene... le cose non andavano bene a livello personale e quindi poi anche a livello professionale". 

- "In questo live metterò delle percussioni sul palco, dei timpani. Mi divertirò molto. Suonerò molti brani".

- "Chiamerò degli ospiti di questo nuovo percorso, per il mio tour: con Benji & Fede rifaremo 'A mano a mano'. Ho avuto il piacere di conoscerli e trovo che siano molto bravi e preparati. Un altro artista sarà Briga con il quale condividiamo il secondo posto di 'Amici', abbiamo un rapporto di amicizia vera. Ci saranno anche gli Zero Assoluto e Fred De Palma". 

- "Prima ci rivolgevamo ai teenager, adesso mi piacerebbe fare qualcosa di più adulto".

- A "X Factor" mi sono presentato quando avevo 19 anni, avevo portato "A chi mi dice" dei Blue, con la giuria formata da Morgan, Arisa, Simona Ventura ed Elio. Appena finito di cantare mi diedero 4 sì netti. Ai Bootcamp ho cantato 'Rolling in the deep', sono rimasto forse troppo calmo osando poco con la voce e la Ventura mi ha poi escluso. Forse era destino".

- "Per questo mio primo tour solista si va in posti più piccoli... alla fine è  più una presentazione per conoscere la mia dimensione live da solista, ci saranno poi altre date più avanti tra estate e autunno in tutta Italia. La mia necessità ora è ripartire dal basso perché dopo 'Amici', dalla cameretta al Forum d'Assago pieno, ho bruciato un po' troppo le tappe. Si riparte dal basso e si ritorna al Forum magari in futuro, più forti di prima".