Home MusicaDischi in uscitaDavide “Boosta” Dileo: «Questo è il mio inno alla libertà»

Davide “Boosta” Dileo: «Questo è il mio inno alla libertà»

Il 30 ottobre esce "Facile", nuovo album solista del tastierista dei Subsonica

Foto: Davide “Boosta” Dileo

29 Ottobre 2020 | 8:48 di Matteo Valsecchi

Una nota suonata al pianoforte. Altre che se ne aggiungono per disegnare dissonanze e melodie. È “Sulle dita”, il quinto brano di “Facile”, il nuovo disco di Davide “Boosta” Dileo (tastierista dei Subsonica) in uscita il 30 ottobre. E se c’è una canzone che riassume il progetto, è proprio questa, in un album che è tutto strumentale.

Davide, questo è un lavoro coraggioso e tutt’altro che “Facile”...
«Credo che ci sia un’attitudine all’ascolto che oggi vada educata: una volta si sperimentava di più. Questo disco non segue le regole del pop, ma si muove in libertà, senza ansie di classifica o altri vincoli».

Nella copertina un accendino sta per bruciare una rosa. Come mai?
«Lo lascio alla libera interpretazione di chi la guarda: potrebbe essere un amore che va a fuoco, ma non è detto che lo sia per tutti».

Molti brani sembrano concepiti per essere una colonna sonora. Che storia ti piacerebbe raccontassero?
«Una storia lenta che abbia il tempo necessario per svilupparsi. Però potrebbe esserci una sottotrama violenta».

Qua e là riecheggiano i Subsonica...
«Forse è inevitabile, visto che suoniamo da quasi 25 anni. In fondo siamo parte dello stesso insieme».