Home MusicaDischi in uscitaFrancesco Renga: Guardami Amore e il 15 aprile, canzoni nuove

Francesco Renga: Guardami Amore e il 15 aprile, canzoni nuove

Finalmente è tornato. Dopo l'annuncio del tour, l'artista torna con un nuovo singolo dall'11 marzo

04 Marzo 2016 | 13:16 di Alessandro Alicandri

Francesco Renga tra il 2014 e il 2015 ha letteralmente sorpreso il mercato, se stesso e il pubblico. Una nuova primavera discografica è arrivata per l'artista bresciano, che oggi è pronto a risbocciare ancora una volta con un nuovo singolo. Il pezzo si chiama "Guardami Amore" e lo sentirete in radio e in digitale dal prossimo 11 marzo. Il 15 aprile invece ascolteremo tutti i brani del nuovo album "Scriverò il tuo nome". 

Come potete notare, questa è una cover molto semplice a suo modo speciale. Mi permetto di analizzarla perché mi ha davvero colpito. 

In questa foto la sua immagine è in primo piano, cruda e senza trucco. Francesco Renga mostra i suoi 47 anni così com'è, senza maschere o filtri. Immaginiamo che il brano, il quale vede ancora la collaborazione con il produttore Michele Canova, mantenga quello stesso stato di ruvidità.

Dopo il disco di platino di "Tempo Reale" e il successo dei singoli "Vivendo adesso", "Il mio giorno più bello nel mondo" (che è diventata una mega hit nell'estate 2014), "A un isolato da te", "L'amore altrove" (con Alessandra Amoroso) e infine "Era una vita che ti stavo aspettando", ci attendono nuove emozioni e nuova musica.

La canzone che sentiremo l'11 marzo, la nuova "Guardami amore", è stata scritta da Francesco Renga con Tony Maiello, ex concorrente di X Factor e vincitore di Sanremo Giovani nel 2010, che ha già dimostrato le sue ottime doti di autore nell'album "Simili" di Laura Pausini, scrivendo per lei "200 note", uno dei brani (in assoluto) più belli di quel progetto.

Il 15 ottobre 2016 troveremo Renga protagonista di un mega concerto a Milano, che abbiamo annunciato in anteprima su Sorrisi.com con un video teaser. Siamo molto carichi e aspettiamo con ansia "Guardami amore", di cui di certo parleremo nei prossimi giorni con una recensione e un'analisi. Bentornato.