Home MusicaDischi in uscitaGli album più attesi del 2018: Justin Timberlake, Kanye West e molto altro

Gli album più attesi del 2018: Justin Timberlake, Kanye West e molto altro

Il 2018 sembra già ricco di grande musica. Abbiamo scelto 10 album tra i più attesi del nuovo anno

05 Gennaio 2018 | 11:30 di Francesco Taranto

Il nuovo anno avrà sicuramente diverse sorprese musicali da riservarci, tra nuovi artisti che realizzeranno il proprio album di debutto e alcuni grandi ritorni. Già dagli album che sono stati annunciati (o alcuni semplicemente accennati in interviste) il 2018 si presenta come un anno ricco di buona musica.

Sicuramente vedremo tra gennaio e febbraio le nuove uscite di Justin Timberlake, Franz Ferdinand e Craig David, i fan del dance-pop attendono i nuovi album di Lady Gaga, Charlie XCX e MGMT e i più "classicisti" aspettano i ritorni di Bruce Springsteen e Paul McCartney.

Abbiamo selezionato 10 album molto attesi per l'anno nuovo, ma oltre a questi ci sono tantissimi artisti pronti a tornare nel 2018: tra cui Kylie Minogue, Plan B, Paul Weller, Frank Ocean, Johnny Marr, Manic Street Preachers, Lily Allen, Camila Cabello, Major Lazer, My Bloody Valentine, Muse, Shawn Mendez e Charlie Puth.

Craig David

La prima grande uscita di questo 2018 sarà il nuovo album di Craig David, in uscita il 26 gennaio, e dal titolo «The Time Is Now» (da uno dei suoi motti preferiti). Si tratta del settimo album del cantante inglese e arriva a due anni di distanza dal grande successo di «Following My Intuition», con cui ha raggiunto la prima posizione nelle classifiche inglesi per la prima volta dopo il suo debutto nel 2000. Il disco conterrà collaborazioni con i Bastille, JP Cooper e Kaytranada ed è già disponibile il primo singolo «Heartline».

Justin Timberlake

Il 2 febbraio sarà il turno di un altro grande ritorno, quello di Justin Timberlake con il disco «Man Of The Woods». Il nuovo singolo è previsto per il 5 gennaio, ma nel frattempo Timberlake ha presentato il disco con un video, in cui compare anche Pharrell Williams, e ha dichiarato che l'album sarà decisamente personale, ispirato da suo figlio, sua moglie e dalle sue origini.

Franz Ferdinand

Un altro dei primi dischi dell'anno sarà il ritorno dei Franz Ferdinand, «Always Ascending» uscirà il 9 febbraio ed è il primo album della band scozzese da oltre quattro anni. Sarà anche il primo disco senza il chitarrista Nick McCarthy e con i due nuovi membri Dino Bardot e Julian Corrie. Registrato tra Londra e Parigi, promette un sound molto più elettronico rispetto al passato, grazie all'influsso del produttore Philippe Zdar che ha già lavorato con i Phoenix e ha un proprio progetto musicale synth-pop (i Cassius).

Kanye West

Tra i ritorni più attesi dell'anno c'è sicuramente quello di Kanye West, che già nel 2016 dopo aver pubblicato «The Life Of Pablo» aveva annunciato con un tweet che ?il mio prossimo album al momento si chiama «Turbo Grafx 16»?. Non è stata ancora annunciata la data di uscita e circolano poche notizie; tra queste, due brani influenzati dalla trap sono usciti sul web la scorsa estate («Euro Switch Hands» e «Hold Tight»), mostrando un ritorno allo stile introspettivo del disco 808s & Heartbreaks del 2008. Secondo alcune fonti, Kanye si sarebbe ritirato sulle montagne del Wyoming per lavorare al nuovo disco.

Charlie XCX

La cantante di «Boom Clap» aveva accennato a un nuovo album già nel 2017, annunciandolo come ?il suono più pop che una persona possa fare?. Nel frattempo il disco non è uscito e Charlie XCX ha pubblicato un mixtape di canzoni completamente nuove, oltre al singolo «Boys» che è stato un successo estivo. Il nuovo album dovrebbe uscire nel 2018, stando alle sue ultime dichiarazioni ?Ho finito il disco a metà dell'anno scorso ma non lo pubblicherò per un po' di tempo, nel frattempo volevo pubblicare molta altra musica che non sia legata completamente all'album?.

Arctic Monkeys

L'ultima uscita ufficiale della band inglese è del 2014 (con il singolo «Snap Out Of It») e da lì in poi i membri si sono dedicati ad altri progetti, come i Last Shadow Puppets per il frontman Alex Turner e la collaborazione con Iggy Pop e Lady Gaga per il batterista. A dicembre 2016 gli Arctic Monkeys sono stati fotografati a Sheffield e si sono diffuse voci riguardo a un possibile nuovo album. Voci confermate a settembre dal bassista Nick O'Malley che ha dichiarato ?se non vede la luce il prossimo anno, allora c'è qualche problema?.

Lady Gaga

L'anno scorso Lady Gaga ha dovuto spostare diverse date del tour europeo e ciò potrebbe aver modificato i suoi piani. Le notizie più recenti risalgono ad agosto, quando ha rivelato di lavorare a un nuovo album. Già ad aprile, suonando come headliner a Coachella al posto di Beyoncé, aveva debuttato una nuova canzone, «The Cure», poi pubblicata subito dopo come singolo. A giudicare dal brano, Lady Gaga sembra pronta a ritornare al dance-pop che l'ha resa celebre.

Bruce Springsteen

Il 2018 potrebbe essere anche l'anno del ritorno di Bruce Springsteen, che ha un album acustico pronto da diverso tempo, secondo le sue dichiarazioni e quelle del manager Jon Landau. Il disco venne iniziato addirittura nel 2012, prima di essere accantonato per l'album «Wrecking Ball», diversi tour, la scrittura dell'autobiografia e la tournée teatrale a Broadway. Da un'intervista di Springsteen a Variety si tratta di un album acustico, cantautoriale, ispirato alla musica pop californiana degli anni '70 e da Burt Bacharach.

MGMT

Il duo di Brooklyn, che scalò le classifiche nel 2008 con «Time To Pretend» e «Kids», ha trovato difficile mantenere quel grado di successo e i due album seguenti sono stati accolti meno positivamente. Quest'anno uscirà il quarto album, dal titolo «Little Dark Age» (ma non si ha ancora una data precisa), realizzato con il produttore Patrick Wimblerly del duo electro-pop newyorchese Chairlift. I primi due singoli («Little Dark Age» e «When You Die») rappresentano un ritorno alle atmosfere synth-pop del primo album e promettono un ritorno in gran forma.

Paul McCartney

Nei cinque anni dall'ultimo album di inediti («New», del 2013) Paul McCartney è stato piuttosto impegnato tra un tour mondiale, diverse edizioni speciali dei suoi dischi e la celebrazione dei 50 anni di «Sgt. Pepper's Lonely Hearts Club Band». L'ex Beatles ha comunque iniziato a lavorare a un nuovo disco, dichiarando a marzo alla BBC di essere ?a metà delle registrazioni? con il produttore Greg Kurstin. I rumors dicono che conterrà una canzone ispirata da Donald Trump e collaborazioni con Sia e Beck.