Home MusicaDischi in uscitaI Pinguini Tattici Nucleari presentano il nuovo EP “Ahia!”

I Pinguini Tattici Nucleari presentano il nuovo EP “Ahia!”

Dopo Sanremo e l’esordio letterario del cantante Riccardo Zanotti, la band pubblica un nuovo progetto discografico

Foto: Pinguini Tattici Nucleari  - Credit: © Mattia Guolo

04 Dicembre 2020 | 15:00 di Giulia Ciavarelli

Il terzo posto nella classifica sanremese poteva rappresentare l’incipit perfetto per un nuovo capitolo musicale dei Pinguini Tattici Nucleari, un 2020 «colmo di impegni e, perché no, di successi per noi». E invece, come tanti colleghi, anche Riccardo, Elio, Nicola, Matteo, Simone e Lorenzo hanno posticipato un importante tour nei palazzetti italiani e rinunciato (per ora) al sold out del Mediolanum Forum di Milano, avvenuto dopo pochi giorni dalla messa in vendita.

Dopo "Ringo Star", brano presentato alla platea del Festival e contenuto nell’edizione rinnovata del disco “Fuori dall’Hype”, la band bergamasca svela le prime novità discografiche con l’uscita de "La storia infinita", primo singolo pubblicato sulle piattaforme digitali alla fine dell’estate. Poco dopo arriva "Scooby Doo", «un brano che parla di diverse ragazze che ho conosciuto durante la mia vita e ci ricorda che spesso i mostri più spaventosi non sono altro che persone normali con indosso delle maschere» racconta Riccardo Zanotti.

È proprio il compositore e cantante della band che, intrecciando scrittura narrativa e compositiva, intitola “Ahia!” non solo il suo primo romanzo, ma anche l’EP della band in uscita venerdì 4 dicembre per Sony Music: «Nella sua semplicità, “Ahia” descrive un’infinità di emozioni e sentimenti, ed è per questo che ho voluto chiamare così sia il mio libro che l’ultimo nostro lavoro discografico: per ricordarci che siamo bambini che non devono avere paura di cadere e sbucciarsi le ginocchia» dice il frontman dei Pinguini Tattici Nucleari.

Ci troviamo (virtualmente) alla presentazione dell’EP della band ma sembriamo catapultati in una puntata de “La pezza di Lundini”, perché è proprio il comico romano (qui si racconta a Sorrisi) ad accompagnare la stampa, in un botta e risposta divertente e surreale, alla scoperta del nuovo progetto dei Pinguini Tattici Nucleari.

«Erano sette le canzoni pronte, non ci sentivamo di fare di più. Cerchiamo di andare avanti con il paraocchi, senza preoccuparci degli altri e delle dinamiche discografiche: crediamo di aver creato un nostro linguaggio, ma anche una nicchia di ascoltatori che individuano nella nostra poliedricità un valore. Il modello è quello dei Queen, un mondo a se stante» dice Zanotti.

Durante la conferenza, la band racconta come il Festival li abbia fatti conoscere a un pubblico ancora più ampio: «Al mainstream o commerciale preferisco la musica popolare, nel senso di parlare alla gente. La scena indie degli ultimi anni è riuscita a sdoganare questo concetto, noi ci inseriamo sul binario pop art e siamo contenti di farne parte. È bello uscire dalle nicchie e dalle cantine per parlare alle piazze».

A chi li vorrebbe rivedere sul palco dell’Ariston rispondono: «Sanremo non è una priorità e ci devi andare con il pezzo giusto. Non ci si deve piegare artisticamente a quello che vuole la manifestazione canora, ma bisogna cercare di tirare fuori il più possibile. È deleterio, in alcuni casi, andarci “a caso”. Non ci interessa essere inquilini del teatro Ariston».

LA TRACKLIST

1. Scooby Doo
2. Scrivile Scemo
3. Bohémien
4. Pastello Bianco
5. La storia infinita
6. Giulia
7. Ahia!