Home MusicaDischi in uscitaSting ritorna al rock con “57TH & 9TH”

Sting ritorna al rock con “57TH & 9TH”

Attraverso un video pubblicato su Youtube e rilanciato sui suoi profili social la rockstar annuncia l’uscita del suo prossimo album l’11 novembre 2016

21 Luglio 2016 | 18:04 di Daniele Ceccherini

Attesissimo ritorno di Sting che torna al rock dopo anni con un nuovo album dal titolo “57th & 9th” in uscita il prossimo 11 novembre, come risulta da un tweet apparso sulla pagina Twitter ufficiale della rockstar britannica. Il messaggio è accompagnato da un video-trailer dove lo stesso Sting parla del suo nuovo lavoro e del titolo tratto dal nome della strada che lui percorre quotidiamente per andare in studio.

"Ci sono molti stili differenti in questo disco. C’è molto rock ‘n’ roll e c’è anche un’ispirazione comune che lo attraversa: parla di ricerca, viaggio, una strada, il richiamo dell’incognito. Credo che il disco abbia un sentimento spontaneo per come è stato fatto. Non c’è raffinatezza, è stato suonato con energia”.

"È la cosa più rock che mi sia capitato di incidere da molto tempo a questa parte", dichiara ancora l’ex leader dei Police, attualmente impegnato in coppia con Peter Gabriel nel tour Rock Paper Scissors, che naturalmente è già sold out.

All’album partecipano artisti - nonché amici di vecchia data di Sting - del calibro di Vinnie Colaiuta (batteria) e Dominic Miller (chitarra), a cui si sono aggiunti Jerry Fuentese Diego Navaira del gruppo di San Antonio The Last Bandoleros con cui Sting si è esibito di recente in una cover dei Police.

Sempre sensibile alle grandi tematiche sociali e ambientali nel disco appaiono brani come “Inshallah”, dedicato ai viaggi dei migranti verso l’Europa, e “One Fine day”, sui cambiamenti climatici. Ma anche “50.000”, un brano scritto in occasione della morte di Prince, “una riflessione sullo shock che si prova per la perdita di un’icona culturale”.

Artista poliedrico, Sting ha pubblicato 14 album dal 1985 (anno di The Dream of the Blue Turtles, primo suo album da solista) a oggi e ha venduto quasi 100 milioni di dischi nella sua carriera, compresi quelli scritti con i Police. Ha interpretato inoltre più di 15 film, è scrittore ed è celebre il suo a favore dei i diritti umani con Rainforest Fund, organizzazione fondata insieme alla moglie Trudie Styler nel 1989.