È morta la cantante Irene Fargo

«Un'artista sensibile e appassionata», la definisce Renato Zero

Irene Fargo  Credit: © Rai
2 Luglio 2022 alle 12:01

Dopo una lunga malattia, è morta a 59 anni nella sua casa di Chiari, paese del bresciano dove viveva, la cantante e attrice Flavia Pozzaglio, più conosciuta con il suo nome d’arte Irene Fargo. La notizia è stata resa pubblica dalla cantante e produttrice discografica Giovanna Nocetti che ha scritto su Facebook: «Ciao Irene, voglio ricordarti così. Ci siamo volute bene sinceramente. Mi mancherai… Riposa in pace. Tua Giò». Qualche giorno fa anche Renato Zero, che si è definito «suo fan» e aveva saputo della sua malattia le aveva dedicato un pensiero affettuoso: «Abbiamo amici fortunati ed altri a cui la sorte ha riservato un percorso più difficile. Irene Fargo è un'anima buona e generosa. Un'artista sensibile e appassionata».

Irene Fargo aveva fatto il suo esordio nel mondo della canzone partecipando al Festival di Castrocaro nel 1987 con il suo nome d'anagrafe e la canzone "Fretta di te". Nel 1991, però arrivò al successo al Festival di Sanremo dove si classificò seconda tra le nuove proposte (dopo Paolo Vallesi) con la canzone "La donna di Ibsen" che insieme a "Ti do una canzone", cantata in duetto con Grazia Di Michele, ebbe un ottimo riscontro dal pubblico. La sua canzone più famosa è però quella con cui, l’anno seguente arrivò di nuovo seconda (dietro ad Aleandro Baldi e Francesca Alotta) tra le nuove proposte di Sanremo, con un omaggio a Puccini: "Come una Turandot".

In seguito ha lavorato molto nei musical, per il cinema (sua la colonna sonora del primo film della scrittrice Susanna Tamaro “Nel mio amore”) e per la tv dove fu anche ospite fissa a "Domenica In". Il suo ultimo disco è del 2012 e si chiama "Crescendo".

Seguici