Home MusicaFestival di Sanremo 2001

Festival di Sanremo 2001

Elisa vince il Festival davanti a Giorgia (la più votata dalla giuria popolare) e ai Matia Bazar

23 Gennaio 2015 | 17:22 di Antonio Mustara

La clamorosa vittoria degli Avion Travel nel 2000, determinata dalla Giuria di qualità in aperto contrasto con le scelte della giuria popolare, porta a un cambiamento nel regolamento del Festival. Il vincitore della 51a edizione sarà l’espressione del voto ponderato di tre giurie: demoscopica, di qualità, dei consumatori. Quest’ultima è composta da un campione di 300 consumatori abituali di musica, che nell’ultimo anno devono aver comprato almeno quattro dischi o assistito a due concerti. La conduzione del Festival è affidata per la prima volta a Raffaella Carrà, icona della televisione italiana, affiancata dalla modella australiana Megan Gale e dall’attore toscano Massimo Ceccherini. Enrico Papi, invece, conduce il Dopofestival. Canzoni e artisti in gara vengono selezionati da una commissione artistica (tra i membri, Pino Donaggio e il produttore Michele Centonze), mentre Gino Paoli presiede la Giuria di qualità di cui fanno parte Iva Zanicchi, Margherita Buy e altri sette personaggi della cultura e dello spettacolo.

La prima serata riscuote il consenso della critica, ma solo per la qualità delle canzoni. Lo spettacolo televisivo, diretto da Sergio Japino, viene invece massacrato. Intanto cresce l’attesa per l’esibizione di Eminem, rapper bianco di Detroit la cui presenza, prevista per la seconda serata, è contestata da più parti per via del contenuto violento di quasi tutti i suoi testi. La Carrà minimizza introducendolo come se fosse uno dei casi di « Carramba, che sorpresa!»: « È un ragazzo che ha bisogno di affetto» dice. L’altro ospite internazionale della seconda serata è l’attore Russell Crowe nelle vesti di leader e cantante della band Thirty Odd Food of Grunts. La terza serata, vivacizzata dall’intervento comico di Fiorello, si conclude con Elisa e la sua Luce (Tramonti a nord est) in testa nella classifica della Giuria di qualità, e con Giorgia («Di sole e d’azzurro») al primo posto in quella dei consumatori.

I primi vincitori del 51° Festival, nella sezione Giovani, vengono proclamati alla fine della quarta serata: sono i Gazosa («Stai con me forever»), rock band di adolescenti scoperta da Caterina Caselli. La finale vede protagonista l’attore spagnolo Antonio Banderas, chiamato all’ultimo momento per risollevare gli ascolti, ed Elisa, che vince il Festival davanti a Giorgia (la più votata dalla giuria popolare) e ai Matia Bazar. Nonostante le modifiche al regolamento, dunque, la giuria di qualità si è ancora una volta rivelata determinante per la scelta della canzone vincitrice. Nei negozi, invece, trionfa Gigi D’Alessio con l’album « Il cammino dell’età».