Home Musica“I love my radio”: qual è la canzone italiana più bella degli ultimi 45 anni?

“I love my radio”: qual è la canzone italiana più bella degli ultimi 45 anni?

“Le radio italiane tutte insieme per costruire la più grande avventura del 2020… Le radio unite per l’Italia” recita così lo slogan che sintetizza il lancio di un format musicale unico

Foto: Gerry Scotti ha condotto la conferenza stampa di presentazione del progetto "I love my radio"

13 Maggio 2020 | 15:37 di Antonella Silvestri

“Le radio italiane tutte insieme per costruire la più grande avventura del 2020… Le radio unite per l’Italia” recita così lo slogan che sintetizza il lancio di un format musicale unico dal titolo "I love my radio".

Si tratta di un progetto finalizzato a decretare la canzone italiana più bella degli ultimi 45 anni e che nasce dopo il successo de “La radio per l’Italia”, andato in onda lo scorso 20 marzo in piena emergenza sanitaria. Per la prima volta le radio italiane - RTL 102.5, RDS 100% Grandi Successi, Radio Deejay, Radio Italia solomusicaitaliana, Radio 105, Radio Kiss Kiss, Virgin Radio, Rai Radio 2, Radio 24, R101, Radio Subasio, m2o, Radio Capital, Radio Monte Carlo, Radiofreccia, Radio Norba, Radio Zeta - si uniscono non solo per celebrare la radio ma anche per dare un segnale di unità e coesione in un momento difficile che il nostro Paese sta vivendo.

«Ciao a tutti, sono Gerry Scotti. Indosso la mascherina e rispetto le distanze di sicurezza con gli ospiti in studio» esordisce il conduttore all’inizio della conferenza stampa del 12 maggio, ospitata nello studio di Radio Italia, a cui hanno partecipato i vertici di tutte le emittenti e gruppi protagonisti insieme con Elisa, Tiziano Ferro e Biagio Antonacci in rappresentanza dei cantanti che hanno aderito all’iniziativa. «Sono contento che abbiano voluto coinvolgermi in questo grande progetto. La radio e il liceo classico sono state le scelte più importanti della mia vita. Ho esordito nel programma “Deejay Television” in cui mettevo i dischi in tv. In questo periodo di distrazione, la radio non ha perso ascoltatori anzi si è rivelata l’amica fedele degli italiani. Le radio hanno sotterrato l’ascia di guerra e abbandonato la logica del campanilismo per trovare una strada comune. Appartenere alla radio è come appartenere a una grande famiglia» spiega Gerry Scotti.

"I love my radio" è un progetto corale che rafforza il legame tra mondo della radio e quello della musica. In cosa consiste? 45 milioni di utenti potranno votare online, a partire dal 18 maggio fino al 31 luglio, il loro 45 giri preferito su ilovemyradio.it da cui si potrà accedere direttamente da tutti i siti delle radio unite. Si tratta di 45 canzoni, una per ogni anno dal 1975 al 2019, selezionate dai direttori artistici delle emittenti radiofoniche promotrici del progetto (45 hit protagoniste dell’airplay andranno a comporre, invece, una compilation virtuale da cui gli ascoltatori potranno scegliere il proprio brano preferito).

Inoltre tra i 45 brani selezionati dalle radio, 10 grandi artisti faranno rivivere, in una nuova ed inedita versione, dieci grandi classici della musica italiana. Si tratta di Biagio Antonacci, Elisa, Tiziano Ferro e Massimo Ranieri, Giorgia, J-Ax, Jovanotti, Marco Mengoni, Gianna Nannini, Negramaro e Eros Ramazzotti. Durante la presentazione alla stampa, sono stati annunciati i titoli delle prime tre cover: “Centro di gravità permanente” (Franco Battiato), interpretata da Biagio Antonacci, “Perdere l’amore” (Massimo Ranieri) riproposta da Tiziano Ferro & Massimo Ranieri e “Mare mare” (Luca Carboni) “rivisitata” da Elisa. A chiusura del progetto, in programma a ottobre, ci sarà uno speciale concerto in diretta multipiattaforma in radio, tv e streaming sui canali social di tutte le emittenti con gli artisti che hanno aderito.

Grande entusiasmo tra gli editori e i direttori, uniti per la prima volta in questo progetto che non ha precedenti nella storia. «Insieme a mio fratello Virgilio Suraci, alla guida della nostra concessionaria pubblicitaria, e a tutta la squadra di RTL 102.5 siamo impegnati da più di trent’anni in una sfida che solo attraverso il mezzo radiofonico si poteva vincere: restituire alla musica italiana la sua importanza e il suo valore. Siamo quindi orgogliosi di condividere con tutte le altre emittenti un altro appassionante obiettivo. Siamo certi che anche questa estate la musica made in Italy saprà affermarsi come la colonna sonora migliore degli stati d’animo dei nostri connazionali» spiega Lorenzo Suraci (presidente RTL 102.5).

«In RDS 100% grandi successi realizziamo più di 160 concorsi annuali, uno ogni 2 giorni, è bello ed epocale che si realizzi per la prima volta un contest insieme a tutte le radio unite, dove i protagonisti assoluti sono gli ascoltatori utenti nel poter scegliere i brani che hanno rappresentato i momenti più belli della loro vita» sottolinea Eduardo Montefusco (presidente ed editore Rds 100% Grandi Successi).

«Faccio la radio dal 1976, e l’ho vista attraversare momenti di grande splendore e altri di altrettanta incertezza. Questa è la prima volta però che fra tutti noi si respira un’atmosfera di così grande unità. E’ proprio vero, le difficoltà sono una grande occasione. Spero che "I Love My Radio" sia solo l’inizio» dice Linus (direttore editoriale Radio Gruppo Gedi e direttore artistico di Radio Deejay) a cui fa eco Mario Volanti (presidente ed editore Radio Italia solomusicaitaliana): «Mai come in questo momento la radiofonia tutta è stata unita, anche questa iniziativa vuole dimostrare la forza e la coesione delle più importanti radio italiane. E' un'esperienza mai fatta prima che ha permesso a molti editori di confrontarsi e avere la soddisfazione di realizzare un progetto di questa portata».

«Occorre fare degli ostacoli che incontriamo dei punti di partenza, diceva Martin Luther King. In un momento come questo, nel quale per la prima volta e in tempi estremamente rapidi le nostre abitudini hanno dovuto modificarsi e la nostra libertà è stata messa a dura prova, l’intrattenimento, la musica, l’amicizia che la radio da sempre offre si sono rivelati aspetti fondamentali della nostra quotidianità. Con tale consapevolezza il mondo dell’imprenditoria radiofonica si è unito in questo importante progetto che, attraverso le canzoni che hanno fatto la storia del nostro Paese, vuole accompagnare gli italiani verso un futuro migliore» rimarca Paolo Salvaderi (amministratore delegato RadioMediaset).

«Da quasi 100 anni, Rai Radio tiene compagnia a tutti gli italiani, interpretando il proprio ruolo di servizio pubblico. Un ruolo che ci impegniamo a portare avanti ogni giorno con l'obiettivo di “ascoltare” il Paese, cercando di portare a tutti, quando serve e dove serve: musica, intrattenimento e informazione. Siamo al servizio degli ascoltatori, soprattutto nei momenti più difficili, e oggi vogliamo esserlo spingendo per il rilancio del settore dello spettacolo e della musica. Per questo, abbiamo sposato con entusiasmo il progetto "I love my radio" di cui siamo partner orgogliosi grazie alla squadra di Radio 2, guidata dal direttore Paola Marchesini, a cui va il merito di essere riuscita ad arricchire e innovare il palinsesto nel periodo del lockdown, all'insegna di quella leggerezza intelligente che è da sempre la cifra stilistica del canale» spiega Roberto Sergio (Direttore Rai Radio).

Sebastiano Barisoni (vice direttore Radio24) aggiunge: «In questi tempi di crisi sanitaria, Radio 24 assicura ogni giorno il costante aggiornamento informativo con autorevolezza e informazione completa attraverso le sue edizioni di Gr24, e attraverso i suoi programmi dedicati a raccontare e approfondire ciò che sta succedendo in relazione all'emergenza coronavirus, con un'informazione no stop per tutto il giorno. Lo sforzo informativo di Radio 24 si moltiplica nei giorni dell'emergenza facendo ricorso al lavoro dei professionisti interni e della rete dei collaboratori dell’emittente, e facendo ricorso a tutte le tecnologie disponibili per assicurare - dalla redazione, anche attraverso il lavoro a distanza - l'aggiornamento puntuale e verificato dei contenuti. Siamo felici di aderire all’iniziativa "I love my radio" perchè è solo dalla passione che può nascere una grande impresa e questa unione di tutto il comparto radiofonico italiano lo dimostra».

«"I love My Radio", ovvero I Love Italy. Tutte le radio unite e compatte nel rappresentare valori, cultura e storia del nostro paese attraverso i più grandi artisti di musica italiana. Radio Kiss Kiss - al fianco della musica italiana negli ultimi 44 anni - è orgogliosa di sostenere questa iniziativa volta alla coesione ed al rafforzamento dell’identità e dell’unità del nostro bel Paese. #Andràtuttobene e nonostante il divieto il nostro “kiss Kiss a tutti” è d’obbligo» dichiara Lucia Niespolo (presidente Radio Kiss Kiss).

Marco Montrone (presidente Radio Norba) conclude: «Senza mai rinunciare alla sua storia il comparto radiofonico ha sempre dimostrato di saper guardare al futuro con lungimiranza e senso di partecipazione, tutte le radio riunite in questo progetto ne rappresentano una sintesi perfetta e sono molto felice che Radio Norba possa essere parte integrante di questo progetto che valorizza il patrimonio musicale italiano».

La radio, dunque, l’amica di sempre, che ha fatto da sfondo alla nostra vita facendoci ascoltare tutte quelle canzoni che ci hanno fatto cantare, innamorare, sognare e vivere. «La radio ha accompagnato le giornate della mia vita sin da quando ero ragazzina e lavoravo come parrucchiera con mia madre. Sono davvero contenta di poter dare il mio contributo a questo meraviglioso progetto che vuole festeggiare i 45 anni del sistema radiofonico italiano» racconta Elisa in collegamento dalla sua casa di Monfalcone.

Biagio Antonacci: «Da piccolo ascoltavo le canzoni dalla radiomarelli che mi aveva regalato mio nonno e che conservo ancora gelosamente. Da ragazzino giravo e bussavo alle porte delle radio di Rozzano perché volevo fare il programmista. "I love my radio" è una grande opportunità per tutti». In collegamento da Los Angeles, Tiziano Ferro: «Ho cominciato a fare radio a 13 anni ed è stata la mia vera palestra fino a venti anni. A quei tempi si faceva tutto: garzone, regista, centralinista. Quindi ho risposto subito all’appello sono strafelice di farlo». Quando ha annunciato la cover, l’artista ha mostrato in diretta video la tazza su cui è impressa l’immagine che lo ritrae insieme con Massimo Ranieri. «A febbraio ho avuto l’onore di esibirmi con Massimo Ranieri con la canzone "Perdere l’amore". Non l’abbiamo mai registrata e ora per completare il sogno, grazie alle radio, questo accadrà».

Queste le 45 canzoni da votare

Votazioni aperte dal 18 maggio su www.ilovemyradio.it

1975 CLAUDIO BAGLIONI - SABATO POMERIGGIO
1976 RICCARDO COCCIANTE - MARGHERITA
1977 UMBERTO TOZZI - TI AMO
1978 LUCIO BATTISTI - UNA DONNA PER AMICO
1979 VASCO ROSSI - ALBACHIARA
1980 GIANNI TOGNI - LUNA
1981 FRANCO BATTIATO - CENTRO DI GRAVITÀ PERMANENTE
1982 LOREDANA BERTÈ - NON SONO UNA SIGNORA
1983 FRANCESCO DE GREGORI - LA DONNA CANNONE
1984 ANTONELLO VENDITTI - NOTTE PRIMA DEGLI ESAMI
1985 EROS RAMAZZOTTI - UNA STORIA IMPORTANTE
1986 LUCIO DALLA - CARUSO
1987 ZUCCHERO - SENZA UNA DONNA
1988 MASSIMO RANIERI - PERDERE L’AMORE
1989 RAF - TI PRETENDO
1990 POOH - UOMINI SOLI
1991 PINO DANIELE - QUANDO
1992 LUCA CARBONI - MARE MARE
1993 LAURA PAUSINI - LA SOLITUDINE
1994 883 - COME MAI
1995 LIGABUE - CERTE NOTTI
1996 ARTICOLO 31 - DOMANI
1997 NEK - LAURA NON C’È
1998 BIAGIO ANTONACCI - QUANTO TEMPO E ANCORA
1999 LUNA POP - 50 SPECIAL
2000 TIROMANCINO - DUE DESTINI
2001 ELISA - LUCE (TRAMONTI A NORD EST)
2002 DANIELE SILVESTRI - SALIRÒ
2003 GIORGIA - GOCCE DI MEMORIA
2004 TIZIANO FERRO - SERE NERE
2005 NEGRAMARO - ESTATE
2006 GIANNA NANNINI - SEI NELL’ANIMA
2007 FABRIZIO MORO - PENSA
2008 JOVANOTTI - A TE
2009 MALIKA AYANE - COME FOGLIE
2010 CREMONINI E JOVANOTTI - MONDO
2011 FABRI FIBRA - TRANNE TE
2012 ARISA - LA NOTTE
2013 MARCO MENGONI - L’ESSENZIALE
2014 FEDEZ FT FRANCESCA MICHIELIN - MAGNIFICO
2015 BABY K & GIUSY FERRERI - ROMA BANGKOK
2016 MAX GAZZÈ - TI SEMBRA NORMALE
2017 FRANCESCO GABBANI - OCCIDENTALI'S KARMA
2018 THEGIORNALISTI - QUESTA NOSTRA STUPIDA CANZONE D’AMORE
2019 MAHMOOD - SOLDI