Home MusicaIl Volo in concerto a Roma e i saluti a Sorrisi

Il Volo in concerto a Roma e i saluti a Sorrisi

Il trio ha debuttato nella capitale aprendo il tour italiano. È stato un successo. E dopo il concerto, un video messaggio di Piero, Ignazio e Gianluca

23 Giugno 2015 | 18:16 di Stefania Zizzari

Tre concerti all'Auditorium di Roma. Tre sold out. Diecimila persone. Non un posto vuoto. Comincia così il tour italiano de «Il Volo» che proseguirà, tra le altre date, a Trieste, Agrigento, Taormina, Palermo per chiudersi il 21 settembre all'Arena di Verona.

Ieri sera, il debutto alla Cavea dell'Auditorium Parco della Musica di Roma, completamente gremito di un pubblico tra gli 8 e gli 80 anni. Piero Barone, Gianluca Ginoble e Ignazio Boschetto salgono sul palco emozionati ma si sciolgono subito, davanti al calore della gente. Accompagnati da un'orchestra di 50 elementi, regalano i classici della musica italiana e non solo. «Io che non vivo», «Un amore così grande», «L'immensità», «Ancora», per dirne solo alcuni. Si alternano sul palco, ognuno dei tre ha dei momenti da solista o «soli» come li chiama Ignazio. Piero, appassionato di musica lirica, si esibisce in «Lucean le stelle» dalla Tosca e poi «No puede ser» da «La tabernera del puerto». Standing ovation. Ignazio, il più «pop» del trio, dedica un omaggio a Pino Daniele con un un mix di «Napule è», «Quando» e «Quanno chiove» accompagnato dal sax di Stefano di Battista. Applausi e commozione. Gianluca propone una intensa «Can't help falling in love» di Elvis Presley e fa innamorare le ragazze delle prime file che si lanciano sotto al palco per baciarlo. Poi insieme si scatenano in una trascinante «Beautiful Day». Si divertono, e si vede. Si chiude, inevitabilmente, con «Grande amore» il brano che li ha portati al successo a Sanremo.

Due ore di musica, dieci standing ovation e pubblico in delirio.

«È stata una grandissima sfida per noi» dice Piero subito dopo il concerto, affamato davanti a un piatto di carne e patate al forno. «Eravamo molto emozionati perché abbiamo conosciuto per la prima volta il nostro nuovo pubblico italiano. Dopo Sanremo è tutto cambiato in meglio. Durante il concerto ci sono mamme, papà, figlie e nonne che vengono sotto il palco a stringerci la mano, a darci un bacio o a chiederci una foto. È bellissimo e ci dispiace non poterlo fare con tutti. Propongo arie di musica lirica, ho studiato tanto per farlo. Tutti i giorni con un maestro da oltre un anno. Siamo cresciuti parecchio rispetto a 5 anni fa. Prima alla fine di un concerto eravamo come al termine di una maratona. Adesso potremmo ricominciarne un altro di seguito. Ma prima devo mangiare. Alla fine di ogni spettacolo mi viene una fame....».

«Il Volo ha ottenuto l'autorizzazione al decollo» scherza Ignazio. «Le cover? Cantiamo i brani dei grandi della musica italiana e internazionale non certo per fare confronti, ma solo perché ci piacciono e ci divertiamo a proporle. Nello spettacolo ci sono momenti in cui siamo soli sul palco, per movimentare il concerto. A una carriera da solisti non ci abbiamo mai pensato. Le nostre sono tre voci e tre personalità completamente diverse, questa è la nostra forza».

«Siamo felici che ora anche in Italia, così come all'estero, venga apprezzato il nostro genere di musica, l'operatic pop» spiega Gianluca immerso in un mare di fan, tra una foto e un autografo. «È un genere che da noi manca da tanti anni. Non è musica vecchia, anzi, è nuova perché vende e perché la stiamo portando nei lettori musicali delle ragazzine». Il loro disco «Sanremo grande amore» è triplo disco di platino.

A proposito di disco, in autunno uscirà il nuovo lavoro dei ragazzi e verrà presentato nell'ultima tappa del tour all'Arena di Verona. «Non possiamo anticipare nulla» dice Piero. «Si può dire che ci saranno 5 o 6 brani inediti» svela Ignazio. «E anche alcuni duetti internazionali, in bilico tra il pop e uno stile più classico» aggiunge Gianluca.

Ecco tutte le date del tour

22-23-24 giugno Cavea dell'Auditorium Parco della Musica di Roma

4 luglio serata gratuita a Piazza del Plebiscito a Napoli organizzata dall'associazione «Più tua Napoli»

11 luglio Piazza Unità d'Italia a Trieste

13 luglio Piazza della Loggia a Brescia

17 luglio Piazza degli Scacchi a Marostica (Vi)

18 luglio Piazza Garibaldi a Cervia (Ra)

23 luglio Villa Erba di Cernobbio (Co)

9 agosto Parco Archeologico La Civitella a Chieti

12- 13  agosto Gran Teatro Puccini di Torre del Lago (Lu)

16  agosto Sferisterio di Macerata

19 - 20 agosto Teatro Valle dei Templi di Agrigento

22 - 23 agosto Teatro Antico di Taormina

26 - 27 agosto Teatro di Verdura a Palermo

21 settembre Arena di Verona