Madame: la prima volta al Forum non si scorda mai

Buona la prima: fiamme, ballerini, luci e volteggi in aria, l'artista ci ha lasciato senza fiato

22 Ottobre 2023 alle 15:03

«Sapete in che casino vi siete cacciati?» dice sorridendo, e intanto guarda il pubblico che è venuto a vederla al suo primo Forum di Milano. Lo osserva bene, è lì solo per lei: Francesca Calearo, in arte Madame, lo ripaga con la sua libertà, con un concerto sfrontato e potente.

È uno dei talenti più forti della sua generazione, lo dicono i numeri: negli ultimi dieci anni, è l’artista italiana più ascoltata su Spotify e il suo ultimo album, “L’amore”, ha debuttato al primo posto dei dischi più venduti in Italia. Ora, lo dimostra anche sul palco: ballerini, fiamme, luci, laser, due ospiti e lei sempre al centro della scena, presente e sicura come non mai.

Sold out al primo colpo, il Forum è pieno di ragazzi e ragazze della sua generazione, giovanissimi («Quanti minori ci sono qui?» chiede all’inizio dello show), ma anche più adulti curiosi di vederla dal vivo dopo le recenti esibizioni al Festival di Sanremo: «Quanta strada abbiamo fatto per vederti in mutande» c’è scritto su un cartellone che Madame prende dalla prima fila, lei sorride riguardando il suo look. Entra in scena con due ballerini che “tiene al guinzaglio”, indossa un top nero trasparente ricamato sul seno, mutande con strass e stivaloni che coprono tutta la gamba.

È l’assaggio di quello che vedremo durante lo spettacolo, pochi filtri e nessuna censura: con la direzione creativa di Jacopo Ricci e artistica di Luca Faraone, ogni canzone prende vita e si veste di un concept preciso composto da coreografie, giochi di luci e visual che cambiano continuamente. «Lo buttiamo giù il Forum?»: Madame non si ferma quasi mai, si parte con “Instinto” e prosegue con “Quanto forte ti pensavo” e “Tu mi hai capito”.

Dopo alcune scene di autoerotismo riprodotte in “Donna vedi”, si va avanti sulla scia erotica con “Clito”: «Far cantare a un palazzetto una canzone così è un evento storico» dice sorridendo prima di spostarsi al centro del Forum. Qui spicca il volo e volteggia a cinque metri di altezza cantando “Avatar”: il pubblico rimane a bocca aperta.

Toglie l’autotune per un tris acustico di brani che fanno riemergere i ricordi degli inizi, per poi accogliere sul palco due ospiti speciali: Blanco per “Tutti muoiono” e Fabri Fibra, con il quale si scambia un lungo abbraccio al termine dell’esibizione, con “Caos” e “Il mio amico”.

Il momento più tenero dello show è con «la mia anima gemella per sempre», Matilde: «Lei è la mia prima amica e spero di averla al mio fianco per sempre: ci siamo trovate nel momento più sbagliato delle nostre vite. Eravamo rotte e ci siamo aggiustate a vicenda» ci aveva raccontato nella nostra ultima intervista.

«Ho solo ventuno anni, la scaletta non è lunghissima ma ci sarà tempo per rimediare con altri dischi»: Madame si lascia andare a un momento di tenerezza con i suoi fan proprio quando il concerto sta per finire e tutti richiedono il bis.

Sul palco ritroviamo la Francesca di sempre, quella che abbiamo imparato a conoscere attraverso la sua musica. La generazione Madame è tutta lì: sa cosa vuole senza paura del futuro, vive il presente con occhi liberi e autentici inseguendo, con fermezza, i propri sogni.

La scaletta dello show

Istinto / Quanto forte ti pensavo / Tu mi hai capito / Donna vedi / Skit / Clito / Nimpha / Baby / Avatar / Anna / Sciccherie / 17 / Madame - l'anima / Tutti muoiono insieme a Blanco / Mami papi / Se non provo dolore / Respirare / Voce / Il bene nel male / Caos insieme a Fabri Fibra / Il mio amico insieme a Fabri Fibra / Milagro / Aranciata / Marea / Tekno poke'

Seguici