Home Live newsMarco Mengoni difende Morgan, suo mentore a X Factor: «A me ha fatto del bene»

05 Febbraio 2010 | 17:14

Marco Mengoni difende Morgan, suo mentore a X Factor: «A me ha fatto del bene»

Marco Mengoni, vincitore della terza edizione di «X Factor», difende il suo mentore Morgan, escluso da Sanremo per le sue dichiarazioni sulla cocaina. «Credo che appena hanno sentito questa notizia, i giornalisti siano scoppiati di gioia. Non so se Morgan poteva evitare o meno di fare quelle dichiarazioni, non mi trovavo in quella situazione, non so come stava e di cosa stavano parlando. So che Morgan a me ha fatto del bene»...

 di

Marco Mengoni difende Morgan, suo mentore a X Factor: «A me ha fatto del bene»

Marco Mengoni, vincitore della terza edizione di «X Factor», difende il suo mentore Morgan, escluso da Sanremo per le sue dichiarazioni sulla cocaina. «Credo che appena hanno sentito questa notizia, i giornalisti siano scoppiati di gioia. Non so se Morgan poteva evitare o meno di fare quelle dichiarazioni, non mi trovavo in quella situazione, non so come stava e di cosa stavano parlando. So che Morgan a me ha fatto del bene»...

Foto:

05 Febbraio 2010 | 17:14 di Redazione

Marco Mengoni
Marco Mengoni

In un’intervista a Elisabetta Malvagna dell’agenzia Ansa, Marco Mengoni, vincitore della terza edizione di «X Factor», difende il suo mentore Morgan, escluso da Sanremo per le sue dichiarazioni sulla cocaina. «Credo che appena hanno sentito questa notizia, i giornalisti siano scoppiati di gioia. Non so se Morgan poteva evitare o meno di fare quelle dichiarazioni, non mi trovavo in quella situazione, non so come stava e di cosa stavano parlando. So che Morgan a me ha fatto del bene».

Marco, che salirà di diritto sul palco dell’Ariston in quanto vincitore di X Factor, aggiunge: «Parto dalla premessa che non sono mai stato abituato a giudicare gli artisti per la loro vita personale, ho sempre separato le due cose. Morgan mi ha fatto da cicerone, da mentore. Non so bene come siano andate le cose, non ho avuto tempo di leggere i giornali».

Intervistato sul set del suo primo video, il 22enne cantante romano ricorda la sua esperienza con Morgan a «X Factor»: «Quando ero arrabbiato lo chiamavo Morgan, quando non lo ero, Marco, Con lui avevo un bel rapporto, anche un po’ conflittuale. Ma era quella conflittualità che fa crescere, un confrontarsi tra due mondi diversi, perché ognuno fa le sue esperienze. Io ho preso da lui e lui ha preso da me».

Sulla mancata partecipazione di Morgan a Sanremo dice: «Sarebbe stato divertente rivedersi al Festival. Non so se i provvedimenti presi nei suoi confronti siano giusti o meno, ma sicuramente tutti questi artisti sono stati scelti per un motivo di completezza. Con l’assenza di Morgan viene a mancare una piccola parte. Non ho sentito il suo pezzo, ma avrebbe dato il suo. Morgan avrebbe portato Morgan».