Home MusicaMartin Garrix e Sean Paul al Parco Archeologico di Selinunte

Martin Garrix e Sean Paul al Parco Archeologico di Selinunte

Il 10 agosto ingresso gratuito per la notte delle stelle con musica emergente e lancio di colori al tramonto

10 Agosto 2018 | 15:31 di Antonella Silvestri

Due miti della consolle tra i templi della Magna Grecia. Al via la rassegna “Wonders in Selinunte”, a cura di Wonder Manage, che porterà nel Parco Archeologico più grande d’Europa, quello siciliano di Seliunte e Cave di Cusa, il deejay numero uno al mondo, Martin Garrix, e il re del pop latino, Sean Paul.

Una tre giorni a tutta musica che verrà inaugurata stasera da una tappa dell’Holi Dance Festival, per una esplosione di colori con lo sfondo delle antiche colonne e le stelle cadenti di San Lorenzo.

Sabato 11 agosto sarà il turno della più giovane superstar della musica elettronica, il dj olandese Garrix che già nell’estate del 2017 coinvolse circa 15mila persone per un set con lo sfondo del Tempio di Hera. «Il Parco Archeologico di Selinunte – così l’artista olandese - è uno dei posti più belli, anche per lo spettacolo. Un posto pieno di magia». Radio ufficiale: Radio 105.

Durante la giornata a partire dalle 17 nel museo Baglio Florio si discuterà di tematiche care ai giovani inerenti il sud, il lavoro e le opportunità che offre il territorio con panel e workshop durante il quale interverranno associazioni locali e istituzioni del mondo della cultura.

Domenica 12 agosto toccherà alla voce vellutata di Sean Paul, l'artista dancehall giamaicano più famoso del mondo che vanta un Grammy, un American Music Award e numerose collaborazioni con grandi star internazionali della musica. Sul palco con lui ChiChingChing. «Sono molto felice di annunciare – ha dichiarato Paul - il primo artista della mia Dutty Rock Label. Pubblicherà il suo album a settembre dal titolo “Turning Tables”».