Home Live newsMorgan: «La canzone di Marco Mengoni è uguale a un mio pezzo»

22 Febbraio 2010 | 12:35

Morgan: «La canzone di Marco Mengoni è uguale a un mio pezzo»

«La canzone di Marco Mengoni ha un problema, è uguale a quella che gli avevo dato a "X Factor" e non ha utilizzato. A me non frega niente ma adesso gli dico che il pezzo lo firmo io». Parla chiaro Morgan in un'intervista a Simona Ventura per il lancio di simonaventura.tv, da oggi in rete. Secondo lui, «Credimi ancora», terza classificata al Festival di Sanremo, è in alcuni punti copiata da un suo pezzo...

 di

Morgan: «La canzone di Marco Mengoni è uguale a un mio pezzo»

«La canzone di Marco Mengoni ha un problema, è uguale a quella che gli avevo dato a "X Factor" e non ha utilizzato. A me non frega niente ma adesso gli dico che il pezzo lo firmo io». Parla chiaro Morgan in un'intervista a Simona Ventura per il lancio di simonaventura.tv, da oggi in rete. Secondo lui, «Credimi ancora», terza classificata al Festival di Sanremo, è in alcuni punti copiata da un suo pezzo...

22 Febbraio 2010 | 12:35 di Redazione

Morgan e Simona Ventura
Morgan e Simona Ventura

«La canzone di Marco Mengoni ha un problema, è uguale a quella che gli avevo dato a “X Factor” e non ha utilizzato. A me non frega niente ma adesso gli dico che il pezzo lo firmo io». Parla chiaro Morgan in un’intervista a Simona Ventura per il lancio di simonaventura.tv, da oggi in rete. Secondo lui, «Credimi ancora», terza classificata al Festival di Sanremo, è in alcuni punti copiata da un suo pezzo. «La parte del ritornello che fa “Forse sì forse no” è presa dell’inedito che avevo proposto a Roberto Rossi, il discografico che cura questa operazione».

Alle accuse di Morgan, Marco Mengoni ha già risposto ieri sera in diretta dall’Ariston durante «Domenica In»: «Credo che non ci sia neanche da parlarci perché la canzone è stata scritta da questo pugno qua. Dopo “X Factor” non ho più rivisto Morgan. Sono contento che la canzone gli sia piaciuta talmente tanto al punto che pensa di averla scritta lui».