Addio a John Wetton, basso e voce dei King Crimson

Icona del progressive rock, suonò anche con i Roxy Music per poi fondare la superband Asia

John Wetton in concerto in Italia, ad Asti, nel 2007  Credit: © SplashNews
31 Gennaio 2017 alle 19:18

È morto a 67 anni, dopo una lunga battaglia contro il cancro, John Wetton, un’icona per la musica inglese e non solo, cantante e bassista inglese fondatore di King Crimson e Asia, una leggenda del progressive rock. Lo ha annunciato Robert Fripp, il chitarrista dei mitici King Crimson, sulla pagina ufficiale della band, aggiungendo le sue condoglianze alla famiglia.

John Wetton era malato da tempo di cancro al colon. La sua carriera decollò negli anni Settanta quando il suono profondo e potente del suo basso divenne una vera e propria “firma” nel periodo coi King Crimson e poi dopo nei Roxy Music di Bryan Ferry e negli Uriah Heep.

Negli anni Ottanta dopo una fase da solista fondò con Steve Howe (chitarrista degli Yes), Carl Palmer (batterista degli Emerson, Lake & Palmer) e Geoff Downes (tastierista dei Buggles e degli Yes) gli Asia, superband progressive, che dopo un debutto da 9 milioni di copie vendute, è andata avanti a suonare per decenni fra dissidi - tra Wetton e Steve Howe - e reunion arrivando sino ai giorni nostri. Negli ultimi anni l'attività di Wetton era stata limitata da una serie di problemi di salute, fra cui un intervento di triplo bypass al cuore. Eccolo, giovanissimo, con i King Crimson:


https://youtu.be/cmRbSFvh_90
Seguici