Home MusicaNewsAlessandra Amoroso riscrive la storia delle classifiche

Alessandra Amoroso riscrive la storia delle classifiche

Nessuno prima di lei in vetta con i primi cinque dischi

22 Gennaio 2016 | 17:16 di Antonio Mustara

Alessandra Amoroso riscrive la storia delle classifiche questa settimana: il suo nuovo album «Vivere a colori» debutta infatti al primo posto della Superclassifica, proprio come avevano fatto i suoi quattro precedenti dischi di inediti (l’ep «Stupida», «Senza nuvole», «Il mondo in un secondo» e «Amore puro»). Nella storia della nostra Super (e della classifica Fimi) non era mai successo che un artista – uomo, donna o gruppo, italiano o internazionale – debuttasse al primo posto con i suoi primi cinque lavori in studio. L’unico disco di Alessandra ad aver mancato la vetta è stato il live «Cinque passi in più», che alla fine del 2011 si fermò al secondo posto.

Nella Super di questa settimana la Amoroso precede «Blackstar» di David Bowie e «Le cose che non ho» di Marco Mengoni. Nella Top 10 ci sono altre due nuove entrate: «Anarchytecture» degli Skunk Anansie (5° posto) e «Clownstrofobia» del rapper Shade (7°).

SUPERCLASSIFICA dal 15/1 al 21/1/2016, LA TOP 10

1. Vivere a colori – Alessandra Amoroso
2. Blackstar – David Bowie
3. Le cose che non ho – Marco Mengoni
4. 25 – Adele
5. Anarchytecture – Skunk Anansie
6. Passione maledetta – Modà
7. Clownstrofobia – Shade
8. Nothing Has Changed – David Bowie
9. A Head Full Of Dreams – Coldplay
10. Top Hits 2016 – Artisti vari

La Superclassifica è ottenuta da Gfk Retail and Technology per Sorrisi mediante un campione di 3.500 punti vendita rappresentativi di ipermercati, specializzati in tecnologia di consumo, specializzati in entertainment, supermercati, ecommerce, digital download e negozi indipendenti.