Home MusicaNewsAlvaro Soler: Eterno Agosto Italian Edition, l’intervista

Alvaro Soler: Eterno Agosto Italian Edition, l’intervista

«Sofia» è già in vetta alle classifiche e mira a diventare un tormentone. A luglio la riedizione di Eterno Agosto, con una sorpresa per i fan italiani

21 Aprile 2016 | 14:42 di Valentina Cesarini

A distanza di un anno esatto, incontriamo per la seconda volta il cantautore spagnolo Alvaro Soler, che nel 2015 aveva accompagnato la nostra estate con il singolo El Mismo Sol entrando a gamba tesa nelle classifiche di molti paesi europei (in particolar modo dell'Italia) con il disco di debutto Eterno Agosto. Tra i vari successi ottenuti dal giovane cantante, la collaborazione preziosa con la star Jennifer Lopez, che ha scelto di reinterpretare con lui una versione originale di El Mismo Sol.

Leggi la prima intervista ad Alvaro Soler

L'occasione per rivederci è l'uscita del nuovo singolo Sofia, di cui potete leggere storia e significato del testo: una canzone che mantiene lo stesso stile latino ed energico dei precedenti, accompagnato da un video girato per le strade di Cuba, dove musicisti e ballerini si scatenano in danze. Che sia il nuovo tormentone estivo? Può darsi, ma non è tutto. Il 15 luglio 2016 uscirà infatti una nuova edizione dell'album di debutto: per l'Italia la versione sarà "speciale", si chiamerà Eterno Agosto Italian Edition e conterrà - oltre ai precedenti brani riediti - tre inediti, tra cui Sofia (che, vogliamo ricordarlo, ha già raggiunto la posizione 1 su iTunes e la numero 30 sugli streaming di Spotify) e in particolare una canzone disponibile solo nel nostro paese.

Ciao Alvaro, com'è andata durante questo anno? Com'è cambiata la tua vita?
Ciao, è cambiata molto... ma dall'altra parte non è cambiato niente. Vivo ancora a Berlino e la mia vita lì è rimasta la stessa di sempre. In questo anno sono stato impegnato in molte cose, ho affrontato molte esperienze e sono grato per averne avuto la possibilità. Sono felice di poter continuare a lottare per quello che amo, la mia musica. E poi, ogni volta torno qui in Italia ed è come un sogno: vivo tre, quattro giorni di totale follia e quando torno a casa penso «Ma cos'è successo?» [ride] È molto buffo, divertente.

L'Italia è uno dei paesi che ti ama di più, del resto.
Sì, insieme alla Spagna. Ho girato molto con il mio tour e una delle città che preferisco rimane Roma: ogni volta che ci vado è come essere dentro un museo... BAM! Barcellona rimane nel mio cuore, rimane la città dove vorrei passare la mia vita, ci sono gli amici, c'è il mare vicino, c'è il sole; Berlino è più oscura.

Ascoltando il nuovo singolo Sofia, mi è tornata in mente la tua filosofia di vita «Tutto ciò che accade, accade per una ragione», di cui ci avevi parlato lo scorso anno. È una canzone che hai scritto nel periodo in cui scrivevi i brani per Eterno Agosto?
No, il pezzo è recente, l'ho scritto a novembre a Los Angeles, ma la filosofia per me non è cambiata; rappresenta la realtà, in cui succedono sia cose belle che cose brutte. «Sofia» parla della tristezza di un amore finito, ma è una canzone felice; la musica ha delle vibrazioni positive, così come il video. La chiave per vivere è trovare il modo di trasformare ciò che di negativo ti succede, in qualcosa di positivo.

In questo anno hai incontrato e collaborato con Jennifer Lopez.
Non riesco ancora a crederci. Quando ho sentito la sua voce nel mio pezzo ho pensato «Ok, allora è tutto vero». Mentre giravamo il video insieme è stata molto carina; è una donna forte, una che lavora duro. Ci siamo divertiti.

Se dovessi collaborare con altri artisti, chi sceglieresti?
Non saprei, ce ne sono molti. Tra gli italiani mi piacerebbe duettare con Emma e con Max Gazzè. Tra gli stranieri con i Maroon Five.

A luglio uscirà un'edizione speciale di Eterno Agosto.
Sì, per l'Italia sarà ancora più particolare: si chiamerà Eterno Agosto Italian Edition e uno dei tre inediti sarà disponibile solo in Italia.

Non dirmi che canterai in italiano!
No no! [ride] Non ancora...