Home MusicaNewsDavid Bowie: scoperto il demo inedito «To Be Love»

David Bowie: scoperto il demo inedito «To Be Love»

In un'intervista all'Huffington Post l'ingegnere del suono Ron de Strulle ricorda l'esperienza con Bowie e pubblica un demo registrato a Los Angeles nel 1970

Foto: 1983, David Bowie a Cannes per Furyo  - Credit: © Getty

24 Marzo 2016 | 15:11 di Marco Braggion

Nell'autunno del 1970 un giovane David Bowie si presenta a Los Angeles con tante idee per nuove canzoni e sperimentazioni. Ad accoglierlo è l'ingegnere del suono Ron de Strulle presso i Roxbury Road Studio, location all'avanguardia per tecnologia e apertura verso nuove sonorità. In quelle due settimane di permanenza americana, il Duca Bianco registra molti demo: uno di questi si intitola "To Be Love" ed è emerso da qualche ora in rete, dopo che de Strulle ha parlato della sua esperienza con Bowie in una lunga intervista all'Huffington Post. 

Il brano, i cui diritti appartengono a de Strulle, è disponibile in streaming e in download dal sito MindBodyNetwork. In quell'anno Bowie getterà le basi per la composizione di uno dei suoi album più famosi: "Hunky Dory", pubblicato nel 1971. Sei provini di quel disco sono stati registrati proprio da de Strulle, che ha contribuito al cambiamento del suono di Bowie. Nell'intervista, il tecnico di studio ricorda anche come Bowie fosse "interessato al processo produttivo ed eccitato per qualsiasi cosa che fosse creativa. Un genio puro".

La permanenza di Bowie a Los Angeles ha cementato l'amicizia fra i due artisti, tanto che Bowie ha regalato a de Strulle il demo della canzone. De Strulle in quelle due settimane ricorda di aver portato l'amico nei club dell'epoca, come lo storico Whisky a Go-Go, dove Bowie si presentava travestito da donna e dove poteva interagire con i musicisti americani, che avevano già consumato i suoi dischi registrati a Londra ("David Bowie", "Space Oddity" e "The Man Who Sold the World"). Di seguito il video di "Space Oddity".