Home MusicaNewsDe Gregori canta Bob Dylan, Amore e Furto

De Gregori canta Bob Dylan, Amore e Furto

L'atteso nuovo album di Francesco De Gregori uscirà il 30 ottobre e conterrà 11 canzoni dell’artista americano tradotte e interpretate dal cantautore

Foto: Francesco De Gregori e Bob Dylan  - Credit: © Ufficio Stampa / Mondadori Portfolio

15 Settembre 2015 | 12:03 di Valentina Cesarini

Uscirà il 30 ottobreDe Gregori canta Bob Dylan – Amore e Furto”, l’atteso nuovo album del cantautore che lo vede reinterpretare 11 pezzi meno conosciuti di Bob Dylan, tradotti in italiano.

«Tradurre Dylan è stata una grande avventura, in tutti i sensi – racconta Francesco De Gregori – e credo che non avrei mai potuto nemmeno pensare ad un progetto del genere se non avessi amato da sempre il suo straordinario repertorio e il suo incredibile talento di musicista. Per questo motivo il mio disco ha questo titolo: "AMORE E FURTO", rubato a un disco di Dylan in cui lui stesso dichiarava esplicitamente le sue passioni musicali e le influenze che aveva subito. Furto, quindi, ma soprattutto amore per un grandissimo artista e per alcune delle sue più belle canzoni, forse non le più conosciute qui in Italia».

Reduce dal grande successo del “VIVAVOCE Tour”, il 22 settembre all’Arena di Verona Francesco De Gregori sarà protagonista del concerto-evento “RIMMEL2015”, che ha registrato il sold out in prevendita. Insieme alle canzoni più amate dal suo pubblico, De Gregori, con l’aiuto e la complicità di Malika Ayane, Caparezza, Elisa, Fedez, L’Orage, Fausto Leali, Ligabue, Giuliano Sangiorgi, Ambrogio Sparagna e Checco Zalone, suonerà per la prima volta integralmente i nove pezzi di “Rimmel”, un disco che festeggia, senza dimostrarli, i suoi 40 anni.

Nel frattempo, Sony Music ha curato la nuova uscita in digipack degli ultimi album di Francesco De Gregori, precedentemente pubblicati da Caravan: “Il fischio del vapore” di Francesco De Gregori e Giovanna Marini (2002), “Pezzi” (2005), “Calypsos” (2006), “Left & right – Documenti dal vivo” (2007) e “Per brevità chiamato artista” (2008). Il 18 settembre saranno invece ripubblicati i vinili di “Alice non lo sa” (1973) e “Rimmel” (1975), contenenti le immagini e i poster originali dell’epoca.