Home MusicaNewsI Desideri sorprendono con il pop napoletano di «Uagliò»

I Desideri sorprendono con il pop napoletano di «Uagliò»

Salvatore e Giuliano Desideri sono il duo più sorprendente del pop napoletano, per il modo in cui uniscono la tradizione melodica alle sonorità più amate dai giovani

29 Giugno 2017 | 14:30 di Andrea Di Quarto

Per chi vive fuori dalla Campania, Salvatore e Giuliano Desideri (I Desideri) rappresentano una novità assoluta e per molti aspetti una sorpresa. La carriera dei due giovani di Marcianise, però, è già solida nella regione dove sono delle autentiche star, con tanto di fan club e merchandise personalizzato. Ora, grazie al «Wind Summer Festival» e al loro nuovo singolo «Uagliò», hanno l'opportunità di farsi conoscere in tutta Italia.

Fenomeno Neomelodici: «Noi che a Napoli siamo famosi come Mina»

Salvatore e Giuliano Desideri (il cui vero cognome è Iadicicco), sono due fratelli di, rispettivamente, 21 e 20 anni. Sono figli d'arte, poiché il papà Nico è uno degli artisti più affermati della musica melodica partenopea. Proprio affiancando il papà come coristi, nel 2011 hanno iniziato la loro carriera: «Era un modo per stare un po' di tempo con il babbo» spiega Salvatore «dal momento che lui era sempre impegnato con le serate».

I due, che hanno studiato al liceo musicale di Maddaloni, hanno sviluppato una passione genuina per la musica. Dapprima hanno tentato la carriera da solisti, Salvatore nel 2012 con «My Friend» e Giuliano l'anno dopo con «Mai» (entrambi i brani sono stati inclusi nella colonna sonora della seconda stagione di «Gomorra»), quindi hanno formato un gruppo con il padre: Nico e i suoi Desideri, all'interno del quale hanno cominciato a sviluppare la loro idea di pop rap che, pur non rinunciando del tutto al dialetto napoletano, guarda al mercato nazionale.

Le canzoni di successo dei cantanti Neomelodici

La consacrazione è arrivata nel 2014 con «Made in Napoly», che si avvale della collaborazione con Clementino, un vero tormentone estivo nella loro regione e a oggi conta più di 21 milioni di visualizzazioni su YouTube.

Un successo che ha spinto Sony Music a puntare su di loro: «Per noi tutto quello che sta succedendo ha dell'incredibile, perché è nato spontaneamente, lontano dai centri strategici della discografia. Oggi trovarci sullo stesso palco con colleghi che hanno partecipato a Sanremo o ad “Amici” e hanno carriere e successi importanti alle spalle, ci emoziona. Nella “carovana” del “Wind Summer Festival” abbiamo legato molto con i nostri coetanei Riki e Benji & Fede, che hanno avuto belle parole nei nostri confronti, e con Rovazzi, anche lui molto carino con noi».

Il 16 giugno è uscito «Uagliò», un EP che raccoglie cinque brani già di successo e tre inediti. «È solo l'antipasto» spiegano «siamo già al lavoro sul nostro primo album». Il disco ha debuttato al 17° posto della nostra Superclassifica.