«Despacito» di Luis Fonsi è un vero fenomeno

Un tormentone che ci terrà compagnia ancora per tutta l’estate. I segreti della canzone che sta facendo impazzire il mondo. E il suo titolo significa...

30 Giugno 2017 alle 17:21

Ovunque viviate e qualunque musica ascoltiate, ormai è impossibile che «Despacito» vi abbia risparmiati. Da quando è arrivata nelle radio, lo scorso febbraio, la canzone-tormentone di Luis Fonsi non si è mai fermata. E non solo da noi, ma in tutto il mondo: soltanto due brani in spagnolo nella storia avevano raggiunto la vetta della classifica americana. E quei brani erano «La bamba» e la «Macarena». Niente meno.

«Pasito a pasito, suave suavecito, nos vamos pegando, poquito a poquito...» *

«Volevo creare un pezzo divertente e molto “latino”» ha raccontato il cantante portoricano. «Di solito faccio canzoni sentimentali, qui volevo farvi venire voglia di ballare». Missione compiuta: «Despacito» è un fenomeno senza confini. Lo si nota perdendo il conto delle parodie che si moltiplicano su YouTube. Anche in italiano ce ne sono a centinaia, in dialetto, a tema calcistico, dedicate al sushi. «Sapevamo che era speciale ma è stata una sorpresa» ha detto Fonsi a Sorrisi. «Non potevamo certo immaginare che potesse connettersi con tutte queste persone, persino in luoghi lontani come l’Asia».

Perché è vero che serve una buona conoscenza dello spagnolo per capire la sensualità del testo, ma il ritmo e la «fischiettabilità» della canzone le hanno permesso di diventare un vero successo globale.

Ora, Fonsi è pronto al suo tour europeo: noi lo accoglieremo allo Stadio Benelli di Pesaro il 17 luglio e in Piazza Napoleone a Lucca il 28.

Ah, dimenticavamo una cosa importante: «Despacito» vuol dire... «lentamente».

Luis Fonsi: «In arrivo un nuovo singolo dopo l'estate»

* Un passo alla volta / dolcemente / ci stringiamo / poco a poco

Il video


Seguici