Home MusicaNewsÈ morto Fausto Mesolella, chitarrista degli Avion Travel

È morto Fausto Mesolella, chitarrista degli Avion Travel

Il musicista casertano, 64 anni, ha composto brani per numerosi artisti e colonne sonore. Nel 2000 insieme a Peppe Servillo e alla Piccola Orchestra ha vinto il Festival di Sanremo

Foto: Gli Avion Travel. Fausto Mesolella è il primo a sinistra  - Credit: © splashnews

31 Marzo 2017 | 20:29 di Daniele Ceccherini

Da Reddie Ronnie, che per primo ha dato la notizia su Twitter, a Gianna Nannini, agli Almamegretta: il mondo della musica esprime sui social il rimpianto per la morte improvvisa di Fausto Mesolella, chitarrista, compositore, componente storico della Piccola Orchestra Avion Travel.

Nato a Caserta nel 1953, inizia a suonare la chitarra a 12 anni e presto, come scrive scherzosamente sul suo sito ufficiale, la elegge a compagna di tutta la vita. Era in uno studio di registrazione quando si è sentito male.

Dalla fine degli anni ?60 suona in diversi gruppi tra cui I Mediterranea con cui partecipa a Sanremo nel 1981. Il suo percorso professionale svolta quando nel 1986 fonda insieme a Peppe Servillo la Piccola Orchestra Avion Travel che si ritaglia un suo spazio nel panorama pop e jazz italiano. Nel 2000 il brano Sentimento infiamma il Festival di Sanremo dal quale escono vincitori.

Mesolella ha sempre affiancato all'attività di musicista quella di produttore e compositore collaborando con numerosi artisti tra cui Andrea Bocelli, RaizSamuele Bersani, Gian Maria Testa, Gianna Nannini, Tricarico, Fiorella Mannoia. È stato anche autore di colonne sonore, del film diretto da Fabrizio Bentivoglio, Lascia perdere Johnny, malinconica storia di un giovane talento musicale proprio di Caserta e di Into Paradiso di Paola Randi.

Proprio in questi giorni Mesolella stava preparando il tour del ricomposto Nada trio, insieme alla cantante livornese e al contrabbassista Ferruccio Spinetti