Home MusicaNewsEric Clapton: “I Still Do” potrebbe essere il suo ultimo disco

Eric Clapton: “I Still Do” potrebbe essere il suo ultimo disco

“È sempre più difficile per me suonare la chitarra" ha confessato il leggendario musicista che è affetto da una dolorosa “neuropatia periferica”

Foto: Eric Clapton alla Royal Albert Hall  - Credit: © SplashNews

14 Giugno 2016 | 20:09 di Lorenzo Di Palma

Il suo ultimo disco, pubblicato un paio di settimane fa, si chiama ?I Still Do?, ovvero ?L'ho fatto ancora?, un titolo scaramantico che Eric Clapton aveva scelto anche per dire al mondo che a 71 anni e dopo una vita complicata e funestata da problemi di alcol e droga, era ancora in piedi (per fortuna!) a regalarci emozioni con la sua Stratocaster.

?I Still Do? però, potrebbe essere l'ultimo disco di Clapton, almeno come chitarrista, visto che in un'intervista alla rivista ?Classic Rock?, il musicista inglese ha confessato di essere affetto da una patologia degenerativa del sistema nervoso che già nel 2013 lo ha costretto ad annullare diversi concerti per via dei forti mal di schiena e che ora si sta aggravando: ?Posso ancora suonare, ma è molto difficile?, ha confessato Clapton, ?è come se sentissi scariche elettriche che arrivano fino in fondo alla gamba?.

?Ho avuto un sacco di dolori nel'ultimo anno. Tutto è iniziato - spiega il leggendario chitarrista, chiamato dai suoi fan Slowhand ma anche God (Dio) per la sua tecnica sopraffina - con dei forti mal di schiena, che si sono trasformati in quella che viene chiamata neuropatia periferica. È quindi molto difficile suonare la chitarra. Inoltre devo fare i conti con il fatto che le cose non miglioreranno?.

Ma, con grande pragmatismo il musicista ha aggiunto anche che ?considero una grande fortuna l'essere vivo, avrei potuto tirare le cuoia da tempo e invece, per una qualche ragione, sono stato strappato dalle fauci dell'inferno e mi è stata data un'altra possibilità?.

La neuropatia periferica è una patologia che danneggia i nervi delle estremità del corpo, come mani, piedi e braccia, e nel caso di Clapton, potrebbe essere collegata al suo (lungo) passato di alcolista.