Home MusicaNewsFederica Carta a Top Music: «E ora conduco io»

26 Gennaio 2018 | 11:22

Federica Carta a Top Music: «E ora conduco io»

L'ex cantante di «Amici» alla guida del programma di Rai Gulp sulle classifiche musicali

 di Barbara Mosconi

Federica Carta a Top Music: «E ora conduco io»

L'ex cantante di «Amici» alla guida del programma di Rai Gulp sulle classifiche musicali

Foto: Federica Carta

26 Gennaio 2018 | 11:22 di Barbara Mosconi

Ha compiuto 19 anni qualche settimana fa e ora Federica Carta, ex allieva della scuola televisiva di «Amici» (anno 2017), un album alle spalle («Federica») e un recente singolo in coppia con Shade («Irraggiungibile»), è pronta a debuttare come conduttrice di «Top Music», il nuovo programma della domenica di Rai Gulp dove, a partire dal 28 gennaio alle ore 14.05, racconterà le prime dieci posizioni della classifica dei singoli e degli album più venduti. Poco meno di mezz'ora in compagnia delle canzoni più ascoltate della settimana.

Federica, da domenica sarai al comando di «Top of the Music». Emozionata?
«Ho scelto di buttarmi. Quando mi è stato proposto ho detto subito di sì, di solito mi faccio mille paranoie, mi chiedo: “Chissà se sono in grado, se non lo sono”».

Stavolta nessuna «paranoia».
«Perché è carino che sia una cantante a presentare i successi di tutti, non solo i propri, è quasi una forma di rispetto verso gli altri che ci sia qualcuno che vive le stesse cose, la musica, in prima persona».

Da cantante a conduttrice di classifiche musicali.
«Infatti appena ho accettato ho subito cominciato a fare lezione di dizione, essendo romana parlo un po' così come capita, noi le doppie le triplichiamo, tutte quelle “b” e quelle “p”, è tutto più marcato, devo fare un lavoro di sgonfiamento. Serve anche per immergermi nel mondo dei presentatori»

Che per te significa...
«Silvia Toffanin, Alessia Marcuzzi, anche se questo è un programma per ragazzi, cercherò di essere più spontantea possibile, la cosa che mi spaventa è risultare un po' plastica, un po' troppo presentatrice».

La classifica è ancora importante per chi ascolta la musica?
«Secondo me sì, è bello poter dire “la canzone che mi piace è terza”, “il cantante che seguo è primo”, quando ero piccola non mi interessavo di queste cose, ma ora è diverso».

Tu che posizioni hai occupato nella tua breve carriera?
«L'anno scorso appena uscì il mio disco ero nella top ten degli album più venduti e da circa tre settimane con Shade e il singolo “Irraggiungibile” siamo nella top five, anzi è disco di platino, il primo platino della mia vita. Diciamo che aver piazzato due cose in classifica è un bel traguardo per me».

Il sogno è sempre quello di arrivare in cima?
«Sì, anche perché è un modo per vedere se il lavoro che hai fatto viene ripagato, dietro a un pezzo, dietro la classifica e le vendite c'è un grande lavoro».

Veniamo alla tua musica. Stai preparando nuovi pezzi?
«Ho appena girato il videoclip del nuovo singolo “Molto più di un film”, è una canzone che ho scritto con Giulia Anania e Marta Venturini, ci siamo scambiate delle idee, dei pensieri. Uscirà a fine gennaio, è una ballad molto fresca, un pezzo molto speranzoso, per dare un messaggio di positività».

Quale messaggio?
«La vita di una persona vista da fuori sembra spesso bellissima, ma la vita reale ha i suoi alti e bassi per tutti, lo dico anche a me stessa, a volte mi sembra di stare in un film, ma nella vita reale non è cambiato nulla, io vivo ancora a casa con i miei genitori».

E il nuovo album?
«Uscirà intorno ad aprile e da maggio parto in tour. Mi sono arrivati tantissimi pezzi, ma ci son anche brani che ho scritto io, c'è molto di più la mia penna, c'è stato un cambiamento in me, fa parte della crescita».

Un anno fa eri tra gli allievi di «Amici». Come ti immaginavi il futuro?
«Sinceramente non mi aspettavo tutto questo, quando vedevo i ragazzi di “Amici” in tv pensavo: “Chissà se ci sarò anch'io l'anno prossimo”, non avrei mai immaginato tutto questo, le cose le scopro piano piano».

Con Elisa, la tua coach di «Amici», vi siete più sentite?
«Certo, quando ho bisogno di consigli la chiamo. Il mio nuovo singolo è stato prodotto da Andrea Rigonat, suo marito, mi ha detto che lei l'ha ascoltato e le è piaciuto, ha sentito dei cambiamenti in meglio».

Per finire dicci le prime 3 posizioni della tua classifica del cuore.
«“Vivimi” di Laura Pausini, è stata la prima canzone che ho cantato in vita mia. “Diary” di Alicia Keys. E, in questo periodo, “Save Myself” di Ed Sheeran».