Home MusicaNewsA “Ghiaccio Bollente” un documentario sui Depeche Mode

A “Ghiaccio Bollente” un documentario sui Depeche Mode

Il regista Anton Corbijn ha ripreso l’incredibile band di fronte a 66mila fan scatenati nell’ascolto delle hit del gruppo

14 Luglio 2016 | 21:48 di Angelo De Marinis

Ai Depeche Mode e alla loro esibizione per il ?Delta Machine Tour? del 2013 all'O2 World di Berlino, Rai Cultura dedica il documentario ?Ghiaccio bollente? in onda giovedì 14 luglio alle 24:30 su Rai5.

Il regista Anton Corbijn, che già aveva lavorato con con gli U2 e Ian Curtis, è riuscito a immortalare la band mentre suona canzoni del calibro di ?Enjoy the silence?, ?Personal Jesus? e ?Just can't get enough?, pezzo con cui sono entrati per la prima volta nella top ten britannica.

La rivista Rolling Stone li ha definiti "la quintessenza della musica elettronica degli anni 80", con oltre 100 milioni di album venduti in tutto il mondo, i Depeche Mode sono stati capaci di esplorare diversi generi musicali, dal rock alla new wave fino alla musica elettronica.

D'altronde da trentacinque anni il trio formato da Dave Gahan, Martin Gore e Andy "Fletch" Fletcher infrange le barriere dei generi musicali per mischiare codici e stilemi.

Chi ha assistito allo spettacolare ?Delta Machine Tour del 2013? (2,4 milioni di spettatori in 32 paesi) ha potuto ascoltare un gruppo in ottima salute, capace ancora di emozionare. Per chi invece non c'era, potrà tranquillamente godersi il documentario ?Ghiaccio Bollente? che andrà in onda su Rai Cultura.