Home MusicaNewsGuccini ad Auschwitz, a 50 anni da “La canzone del bambino nel vento”

Guccini ad Auschwitz, a 50 anni da “La canzone del bambino nel vento”

Il cantautore modenese, che mezzo secolo fa scrisse la canzone-manifesto sull’Olocausto, visita per la prima volta i campi con il “Treno della Memoria”

Foto: Francesco Guccini  - Credit: © SplashNews

07 Marzo 2016 | 20:13 di Lorenzo Di Palma

A 50 anni dalla pubblicazione della sua celebre canzone Auschwitz, Francesco Guccini per la prima volta andrà a visitare i campi di Auschwitz e Birkenau, con il "Treno per la Memoria" insieme a monsignor Matteo Maria Zuppi, arcivescovo di Bologna, e alla classe 2B della scuola media “Salvo d'Acquisto" di Gaggio Montano, sull'Appennino bolognese.

Ipirandosi al romanzo autobiografico di Vincenzo Pappalettera (Tu passerai per il camino), Guccini scrisse testo e musica di Auschwitz nel 1966 (anche se poi alla Siae fu firmata da Maurizio Vandelli e Iller Pattacini poiché Guccini non era ancora iscritto) e la canzone fu incisa quell’anno come “lato B” del singolo Bang bang dell'Equipe 84. Solo l'anno dopo la canzone, che in seguito ha avuto innumerevoli cover anche in inglese, fu registrata dall’autore e inserita nella raccolta Folk beat n. 1, con l’aggiunta nel titolo de "La canzone del bambino nel vento" (Auschwitz).

Per Guccini sarà un viaggio di pensieri, parole, memorie, domande, racconti, riflessioni sulla tragedia e l'orrore dell'Olocausto, che sarà raccontato in un film documentario ideato e diretto da Francesco Conversano e Nene Grignaffini.