Home MusicaNewsLodovica Comello, dal nuovo singolo «Run» al ritorno di «Italia’s Got Talent»

Lodovica Comello, dal nuovo singolo «Run» al ritorno di «Italia’s Got Talent»

In radio con «Run», Lodovica ha raccontato a Sorrisi l'esperienza di «Una canzone per me» e ha anticipato la sua estate, che si dividerà tra il ritorno del programma su TV8 e l’incisione del nuovo album

Foto: Lodovica Comello  - Credit: © Ufficio stampa

29 Maggio 2018 | 11:50 di Giulia Ciavarelli

Canta, recita, presenta ed è molto simpatica: per Lodovica Comello è un periodo impegnativo grazie ai numerosi progetti, discografici e non, che la vedono protagonista. Se i giovani di tutto il mondo hanno il suo poster in cameretta, grazie al successo planetario della serie argentina «Violetta» («Mi manca molto, è stato un periodo felice della mia vita»), Lodovica si è fatta conoscere meglio dal pubblico italiano in varie vesti. Dal karaoke itinerante di «Singing in the car» all’esperienza in «Italia’s Got Talent» e «Kid’s Got Talent» fino alla partecipazione come big al Festival di Sanremo 2017: esperienze che, in comune, hanno la sua inesauribile energia e quell’ottimismo che fa bene alla televisione italiana.

Lodovica tiene al suo pubblico virtuale, e per questo ha chiamato a raccolta i sei milioni di followers che la seguono per partecipare ad un contest ambizioso: «Abbiamo aperto una casella email invitando chiunque volesse partecipare a mandarci qualsiasi tipo di spunto musicale, abbiamo dato carta bianca». La prima web serie sociale, «Una canzone per me», ha dato i suoi frutti: «Run» è la nuova hit 100% nativa digitale prodotta da Sony Music.

Lodovica, come è nata l’idea di «Una canzone per me», la prima web serie social.
«È stata partorita nell’ambito di una riunione con lo staff, cercavamo un modo per unire i social alla musica. Da qui, l’idea di far scrivere una canzone ad uno dei miei follower, che si dimostrano sempre interessati e partecipi a quello che faccio. È stato un modo per renderli parte attiva del processo di creazione del mio nuovo disco, che nel frattempo ho già scritto».

Sono arrivati più di 1500 canzoni, immagino sia stato difficile scegliere.
«La casella di posta era traboccante di proposte! Ne sono arrivate da tutta Italia e anche dall’estero, non ci aspettavamo una risposta così entusiasta. Si sono presentati autori professionali ma anche persone che amano scrivere per passione, come la ragazza che ha vinto».

Parlaci proprio di lei, Agnese Di Chioggia, vincitrice del contest.
«Agnese lavora in produzione pubblicitaria e il testo di "Run" lo ha scritto circa cinque anni fa nella sua cameretta, chiudendolo poi in un cassetto».

La prima cosa che ti ha colpito di «Run»?
«A primo impatto, la melodia pop. La versione acustica di Agnese mi ricordava il mondo musicale di Lele Marlin e Natalie Imbruglia, al quale sono molto affezionata. E poi mi ha conquistata il testo: «Run» è un inno ad andare avanti e superare le difficoltà, correndo e non scappando».

Nella copertina si nota anche un radicale cambio di look.
«Non è il classico cambio look cambio vita! In realtà, è stato completamente casuale perché sto vedendo La Casa di Carta su Netflix e mi ha conquistata il look di un personaggio della serie, ovvero Úrsula Corberó (sorride)».

Vedi altre serie tv?
«Quando ho tempo libero, mi rilassa guardarle. Ora, sono al quarto episodio di Tredici, ma non mi sta piacendo molto».

Tornando al nuovo singolo: nel video, uscito il 22 maggio, il regista è tuo marito Tomas.
«Si, mi piace coinvolgerlo perché sa quello che mi piace e sono sicura di come lavora. Lui è il regista di «Una canzone per me», di tutte le pillole social e del documentario su Sky Uno».

Vi siete conosciuti sul set di «Violetta», e lui ha lasciato l’Argentina per seguirti. Si trova bene in Italia?
«Dopo un periodo di adattamento, ora ha trovato la sua dimensione. Quando l’ho conosciuto, aveva un lavoro in Argentina, e lo ha lasciato dopo dieci anni per trasferirsi qui. È stato molto coraggioso, non ha mai perso la pazienza e la lucidità».

Tra poco torni al timone di «Italia’s Got Talent», sei pronta?
«Prontissima! Ai primi casting di Rimini, c’erano tantissime persone e alcune con costumi davvero assurdi. Come ogni anno, mi aspetto grandi cose! E poi sono curiosa di scoprire come sarà la nuova giuria insieme».

Federica Pellegrini e Mara Maionchi sono le due new entry di questa edizione.
«L’anno scorso la quota femminile era quella che mi tranquillizzava, quest’anno mi incuriosisce. La Pellegrini sarà quella più seria e che porterà un po’ di ordine al tavolo. Non vedo l’ora di vedere Mara a «Italia’s Got Talent», perché per ora l’abbiamo conosciuta in veste di giudice di X Factor. Ci regalerà delle belle chicche!».

Sei al terzo anno di conduzione, cosa riesce a stupirti ancora del programma?
«Il talento inesauribile: ogni anno è una ventata di novità».

Mi sembra di aver capito che sarà un’estate di lavoro...
«Esatto! Girerò tanto con «Italia’s Got Talent» e sarò in studio ad incidere il nuovo album».