Home MusicaNewsOtis Clay: morto a Chicago il cantante soul e blues

Otis Clay: morto a Chicago il cantante soul e blues

È stato stroncato ieri a da un infarto il leggendario musicista, dal 2013 nella Hall of Fame del Blues a Memphis

Foto: Otis Clay  - Credit: © Corbis

10 Gennaio 2016 | 10:20 di Lorenzo Di Palma

Lutto nel mondo della musica: è scomparso ieri, sabato 9 gennaio 2016, a Chicago, stroncato da un infarto a 73 anni, Otis Clay, cantante che è stato una vera icona della musica, sopratutto soul e blues, genere per il quale era entrato nel 2013 nella Hall of Fame di Memphis.

Nato nel 1942 a Waxhaw, in Mississippi, dove aveva iniziato a cantare musica gospel, Clay era sbarcato sulla scena musicale di Chicago alla metà degli anni '50.

Nel 1967 compose sua prima hit nazionale di rhythm and blues That's How It is (When You're in Love), seguita poco dopo da un altro singolo di successo, She's About a Mover.

Negli anni '70, Clay lanciò la sua etichetta, la Echo Records e con l'album Walk a Mile in My Shoes ottenne nel 2008 una nomination ai Grammy per Miglior performance tradizionale R&B.

Clay era noto a livello internazionale non solo come cantante ma anche per la sua attività filantropica.

Miki Mulvehil, manager dell'artista, ha dichiarato ai media americani, che la scomparsa di Clay è giunta del tutto inattesa, l'artista stava infatti preparando un gospel tour.